Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Gabriel Garko a Belve, pensato al suicidio ma non lo avrei fatto

Gabriel Garko a Belve, pensato al suicidio ma non lo avrei fatto

Si racconta a Fagnani su Rai2. "Con Arcuri fu storia vera".

ROMA, 14 marzo 2023, 19:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Gabriel Garko è stato vicino al suicidio. Lo ha raccontato lui stesso, ospite a Belve il programma condotto e ideato da Francesca Fagnani, nella puntata in onda questa sera su Rai2 in prima serata. "C'è stato un episodio che le ha fatto toccare il fondo?", chiede la Fagnani.
    "Ci sono stati dei momenti molto duri, molto faticosi. La mia analista era sorpresa che non mi fossi suicidato o drogato". Non ricorda un episodio? E Garko ribatte: «C'è stata una volta in cui ho pensato di farla finita, ho avuto dei pensieri perché non mi andava più di andare avanti, ma non avrei mai il coraggio di farlo. Anche nel brutto voglio sempre sapere come va a finire».
    Un'intervista molto intima e senza filtri, in cui l'attore ha parlato anche del 'Sistema Ares', basato sull'omertà che avrebbe condizionato la vita degli artisti che gravitavano intorno al mondo del produttore Alberto Tarallo. Quando la conduttrice gli chiede chi è stato omertoso, Garko risponde: «Si diventava un po' tutti omertosi, era un sistema e io non ne conoscevo altri».
    Sull'essere trattato in modo ingeneroso dalla critica, Garko commenta serafico: «Ho imparato che quando va male per la critica va bene per il pubblico e viceversa. Quindi preferisco il pubblico».
    E sulle finte fidanzate, quando la Fagnani chiede se aveva libertà di scelta o gli venivano imposte, Garko racconta: «Era motivo di litigio perché io non volevo. Inizialmente ho detto "ok, non posso dichiararmi per la mia natura, allora non dichiaro nulla e non voglio fingere", ma purtroppo era così e reggevo». Infine sulla domanda della Fagnani se qualcuna ha creduto di essere la sua fidanzata davvero, Garko confessa: «Con Manuela Arcuri è stata una storia vera". Sulla sua attuale situazione sentimentale rivela: "Sono innamorato, ho una persona vicino a me".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza