Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bernal, da 'lottatore' eroe Lgbt a futuro con Bejo

Bernal, da 'lottatore' eroe Lgbt a futuro con Bejo

Star in 'Cassandro' che sarà su Prime Video. Poi 'Another end'

ROMA, 13 marzo 2023, 00:26

di Francesca Pierleoni

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 "Le persone sono fuori di testa, per questo amano la lucha libre. Il mondo è fuori di testa, per un breve momento un luchador offre una via di fuga. Dal ring racconta una storia dove il bene trionfa sul male. E questo funziona in Cina, in Giappone o a Monterey". Così viene riassunto il fascino del wrestling messicano, nato negli anni '30 e diventato uno sport nazionale, in 'Cassandro' di Roger Ross Williams. Il film offre il ritratto di Saul Armendariz in arte Cassandro, classe 1970, un luchador diventato un'icona nel suo Paese e non solo nella battaglia contro i pregiudizi e per i diritti Lgbtqia+. A interpretarlo, in una performance da premio che ha richiesto anche un severo allenamento fisico, è Gael Garcia Bernal. Il film, che ha debuttato in prima mondiale al Sundance Film Festival e uscirà nei prossimi mesi su Prime Video, è solo uno dei ruoli intensi interpretati dall'attore messicano nell'ultimo periodo. Ha da poco finito le riprese del nuovo film di Piero Messina, Another end, dov'è protagonista accanto a Berenice Bejo, ambientato in un futuro prossimo dove esiste la possibilità di salutare le persone che non ci sono più.
    La straordinaria storia vera di Cassandro è raccontata nel film di Williams seguendo il percorso di Saul Armendariz (Bernal), giovane luchador gay relegato a incontri minori che regolarmente perde a Juárez, in Messico. Figlio illegittimo, Saul ancora vive con l'amatissima madre (Perla de la Rosa) e soffre per un presente senza sbocchi. La svolta arriva quando incontra una brillante allenatrice, Sabrina (Roberta Colindrez), che lo convince a rilanciarsi attirando l'attenzione come exotico, i luchador che combattono creando personaggi più femminei, spesso osteggiati nel tifo dal pubblico. Saul invece grazie al suo grande talento diventa una star, pur dovendo affrontare alcune dure battaglie personali. Quello che "mi ha colpito di Cassandro - ha spiegato Bernal a Collider nei giorni del Sundance - è che era un personaggio profondamente gioioso. Anche per questo è diventato così amato e trascendentale nel mondo della lucha libre, trasmette l'amore per libertà di essere se stessi. Ha spazzato via dei tabù".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza