Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Bianca Balti "a 18 anni ho subìto uno stupro, ero a un rave"

Bianca Balti "a 18 anni ho subìto uno stupro, ero a un rave"

Top model si racconta a Fagnani su Rai2

ROMA, 07 marzo 2023, 15:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

 "A diciotto anni ho subìto uno stupro. Ero a un rave in stato d'ebbrezza, non ero lucida. È successo con un ragazzo che avevo conosciuto quella sera e che mi piaceva. Da un bacio si è passati alla violenza". Toccante testimonianza della modella Bianca Balti ospite di Belve, il programma condotto e ideato da Francesca Fagnani, che ha raccontato alla giornalista nella puntata in onda questa sera in prima serata su Rai2 la violenza subita da giovanissima.
    Quando la Fagnani chiede se l'ha più rivisto, la Balti ricorda "L'ho cercato per tantissimo tempo - dice Balti - del suo violentatore - andavo a tutti i rave sperando di rincontrarlo giusto per fare pace con l'idea che magari c'era una storia e non uno stupro. L'ho incontrato dopo anni quando già facevo la modella, usciva da un sert (servizio per le tossicodipendenze, ndr.). Mi ha fatto piacere vederlo, nella mia mente avevo bisogno di normalizzare questa esperienza, di dire siamo amici".
    E sulle sue dipendenze, la modella confessa: "ho provato tutte le droghe. anche gli oppiacei". e aggiunge: "ho smesso quando non ce la facevo più, quando non avevo più voglia di vivere.
    Quello è stato il momento più basso. Avrei voluto morire, ma siccome non ero abbastanza coraggiosa da togliermi la vita, allora ho detto proviamoci". Balti sulla sulla sua carriera racconta: "subito dopo le prime sfilate, 18 anni fa, mi hanno offerto un contratto di un milione di euro, ma ho detto di no perché ho capito che potevo ottenere di meglio" e incalzata dalla Fagnani sul contratto che l'ha soddisfatta di più economicamente, la Balti risponde: "lo spot di Dolce&Gabbana sul gozzetto, sia dal punto di vista professionale che economico".
    Si parla anche di maternità, e quando la Fagnani chiede perché la figlia Matilde abbia deciso di vivere con il padre, la Balti risponde: "Al tempo mi stavo trasferendo a Los Angeles. Era l'ennesimo trasloco e quindi lei ha deciso di andare a vivere con il padre. Solo di recente mi ha confessato che lo aveva fatto perché voleva un po' di stabilità". E quando la Fagnani chiede se ne ha sofferto, risponde: "Ne ho sofferto tantissimo.
    Però poi ti abitui anche alle cose più brutte e grazie al cielo c'è la tecnologia".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza