Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Vip arte NY cercano assistente-schiavo, annuncio virale

Vip arte NY cercano assistente-schiavo, annuncio virale

"Caccia agli inserzionisti, tra i compiti il bulldog a spasso"

NEW YORK, 01 marzo 2023, 17:54

di Alessandra Baldini

ANSACheck

Art museum foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

Art museum foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA
Art museum foto iStock. - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Famiglia di alto profilo nel mondo dell'arte" cerca assistente "che renda la vita facile alla coppia in ogni modo possibile". Un annuncio anonimo postato sul sito della fondazione newyorchese per le arti dove laureati pronti a sgomitare per avvicinarsi al mondo dei loro sogni cercano lavoro e' diventato virale sul web. Ma questo posto? E a quale prezzo? L'inserzione, che il New York Times ha definito "per il peggior lavoro del mondo", elenca con dovizia di particolari una serie di mansioni: si va dall'occuparsi dei loro "sistemi dei cani", incluse passeggiate per i bisognini, visite dal veterinario, pasti e dog walker a gestire le nanny, signore delle pulizie e giardinieri. Badare al figlio di eta' prescolare ma anche mantenere computer e altri sistemi IT, creare itinerari e prenotare viaggi di lusso per poi affrontarne i cambiamenti all'ultimo minuto. Esperienza di giardinaggio e' un plus per mantenere e annaffiare le piante della terrazza sul tetto. Ma occorre anche: preparare email e post sui social media, recuperare abiti e altri acquisti "da negozi di alta gamma", coordinare le visite degli ospiti, "tenere aggiornati i documenti della famiglia, dai passaporti ai certificati di nascita e le patenti". Dulcis in fundo, oltre alla richiesta di essere disponibile notte e giorno, la firma in calce all' accordo di riservatezza: indispensabile per evitare expose' in stile Nanny's Diary e Il Diavolo Veste Prada.
L'annuncio e' stato scovato dalla blogger Emily Colucci sul rispettabile sito della New York Foundation for the Arts. "Una famiglia di mostri dell'arte", ha commentato citando la frase di Jenny Offill usata da Zadie Smith per descrivere Lydia Tar, il personaggio interpretato da Cate Blanchett nel suo ultimo film.
    Emily ha creato un Pdf dell'inserzione (da allora scomparsa dal sito della Nyfa) e l'ha postato sul suo blog Filthy Dreams pensando inizialmente a una parodia. Col New York Times a rilanciare la vicenda, e' scattata la caccia. Art News, finora non smentita, ha scommesso su Tom Sachs, uno scultore le cui opere sono esposte in musei e gallerie in tutto il mondo, e sulla moglie Sarah Hoover, influencer ed ex direttrice di Gagosian. Nessuna prova o conferma, ma i due, sposati da undici anni, hanno un bulldog e un figlio di cinque anni. Sachs, 56 anni, ama l'espressione "sistemi" a proposito delle sue opere e "quella parola mi ha fatto accendere una lampadina", ha detto ad ArtNews un suo ex dipendente. Nota per la vita mondana tra vernissage e ricevimenti di gala e gli abiti di lusso, la 37enne Sarah, dopo aver lasciato Gagosian, sta per pubblicare un libro sulle difficoltà dell'essere mamma per una donna che lavora: normalmente attiva su Instagram, da qualche giorno si è chiusa in un rigoroso silenzio. 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza