Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Colangelo a Parigi s'ispira alle opere di Piero Manzoni

Colangelo a Parigi s'ispira alle opere di Piero Manzoni

Ricerca tessile, matericità e lavorazioni sartoriali

ROMA, 01 marzo 2023, 17:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Achrome è una serie di lavori di Piero Manzoni, quadrati di tela imbevuta di caolino, la cui superficie ruvida e irregolare rivela le pieghe e le grinze che si sono formate.
    La collezione Autunno/Inverno 2023/24 realizzata da Gabriele Colangelo presentata a Parigi, emula l'intensità materica dell'artista, attraverso una ricerca tessile, in cui il processo meccanico di pieghettatura crea nuove soluzioni tattili. Il velluto di seta e viscosa perde il suo aspetto piatto e si frantuma ondulato con nuove rifrazioni della luce. La stampa, realizzata al suo rovescio, traspare con effetto di bagliori policromi evanescenti. La viscosa nel plissé irregolare è adesiva a una trama leggera, fissando increspature d'immediata materialità. La lana bouclè, ordita con un filo ritorto di cotone, ha una armatura tridimensionale. La nappa opaca è tagliata in micro fettucce e si mescola a tessere di rodoide traslucido, per colate bicromie, che frusciano su scolli o interi pannelli. I filati di maglieria alternano la trasparenza delle trame di viscosa mulinata alla consistenza della lana effetto pelliccia. Molteplici le lavorazioni manuali. I tubolari sottili di pelle si attorcigliano al tessuto, raccogliendo le pieghe dello scollo o il volume di drappeggi ridimensionati a bande. Le collane sono arrotolate ad intrecci sovrapposti e twistati, che terminano in grappoli di sfere metalliche. Sandali e stivali hanno trecce di pelle che si annodano attorno alla caviglia.
    Nella palette blu, burro, cammello e celeste si susseguono ai nuovi muschio e citrino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza