Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

L'Oriental fashion Award a Raffaella e Katerina Godi

L'Oriental fashion Award a Raffaella e Katerina Godi

Riconoscimento alla fine 50/a edizione della rassegna a Parigi

ROMA, 01 febbraio 2023, 18:22

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

In occasione della 50/a edizione dell'Oriental Fashion Show sono stati assegnati a Parigi gli speciali Awards in collaborazione con l'Unesco e con il patrocinio dell'ambasciata della Repubblica dell'Uzbekistan.
    L'importante riconoscimento è andato a Raffaella Godi, presidente e direttore dell'azienda di comunicazione Guitar, e a sua sorella Katerina Godi, a capo delle pubbliche relazioni e della comunicazione di Guitar.
    La motivazione è "per aver contribuito a diffondere la cultura delle diverse etnie e i molteplici linguaggi della moda, supportando l'Oriental Fashion Show e i talentuosi stilisti che ne hanno preso parte". "Siamo felici di aver fatto conoscere, negli anni, il lavoro di oltre 50 stilisti, evidenziando le ricchezze e l'unicità del patrimonio culturale d'Oriente" sottolinea Raffella Godi. "I grandi nomi della moda orientale e la nuova generazione di giovani designer hanno una visione della moda senza frontiere, capace di unire tradizione e modernità, perfetta simbiosi che unisce l'Oriente all'Occidente" aggiunge Katerina Godi. L'Associazione "Via della Seta e Al Andalus", fondata da Hind Joundar nel 2004, organizza da 18 anni un evento itinerante, unico nel suo genere, l'Oriental Fashion Show, dedicato alle creazioni artistiche orientali per farle conoscere al di fuori dei confini nazionali e al contempo, per esaltare la ricchezza e il ricco patrimonio culturale da cui prendono vita.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza