Moda

Pitti Uomo al via con 600 marchi, anche ucraini

Messaggi 'no alla guerra'. Fiera in Fortezza dal 14 al 17 giugno

PITTI UOMO AL VIA CON 600 MARCHI, ANCHE UCRAINI © ANSA
  • Redazione ANSA
  • FIRENZE
  • 12 giugno 2022
  • 21:23

Pitti Uomo 102 scalda i motori e si prepara a un'edizione che potrebbe segnare il giro di boa dopo due anni di rinvii, cancellazioni, eventi digitali e ridimensionamenti dovuti alla pandemia. La manifestazione torna a svolgersi su 4 giorni, dal 14 al 17 giugno, sempre alla Fortezza da Basso di Firenze, dove a esporre le collezioni primavera-estate 2023 saranno 640 brand in totale (38% esteri), compresi i 'big' del salone, tra cui Brunello Cucinelli. E' un numero sempre inferiore rispetto ai livelli pre-pandemia, ma comunque in crescita rispetto alle passate edizioni.
    Ci saranno anche momenti di riflessione sulla guerra in Ucraina: da Armata di Mare la street artist e gallerista Giovanna Colomba decorerà live nello stand due parka camouflage, simbolo di guerra, trasformandoli in simbolo di pace. I 2 pezzi unici saranno poi venduti ed il ricavato donato per supportare i bambini Ucraini. Ci sarà poi un'area speciale in cui sono ospitati alcuni brand ucraini: Bobkova, Gudu, Gunia, Guzema, Katerina Kvit, Litkovskaya, Manufacture De Lin, Oberig, Poustovit, Viktoranisimov, Yulia Yefimtchuk. Il brand Red invece scrive il messaggio direttamente sul proprio modello iconico, i calzini, ora con la scritta 'No alla guerra'.
    Tema guida del salone Pitti Island. Tra gli eventi il 14 giugno show di Wales Bonner a Palazzo Medici Riccardi e cena di Roy Roger's per il lancio del mini-film realizzato da Bruce Weber per i 70 anni del brand. Cuoio di Toscana presenterà un nuovo progetto sostenibile con una live performance di Michele Bravi, invece Superga accoglierà la top model Emily Ratajkowski al piazzale Michelangelo. Il 15 giugno presentazione del brand Sapio, fondato dal designer Giulio Sapio, mentre alla Stazione Leopolda mostra con ospitee Ann Demeulemeester. A Palazzo Strozzi degustazione con Iginio Massari, Riccardo Mondo, Filippo Saporito e Marco Stabile e poie l'evento di Soulland, brand basato a Copenaghen guidato da Silas Oda Adler, e di Mauna Kea che presenterà la capsule collection realizzata con il giocatore dell'Nba Jaren Jackson Junior. In Fortezza celebrato il ritorno sul mercato del brand Johnny Lambs, provocatoria traduzione inglese del nome Gianni Agnelli, nato nel 1978. (ANSA).
   

Vai al Canale: ANSA2030
Modifica consenso Cookie