Mafia: boss intercettato, abbiamo statuto scritto

Per magistrati rivelazione importante, sorta di 'Costituzione'

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 24 GEN - "C'è lo statuto scritto … che hanno scritto i padri costituenti": così afferma uno dei boss arrestati oggi a Palermo dai carabinieri, non sapendo di essere intercettato. Una rivelazione che i magistrati ritengono importantissima e che conferma l'osservanza da parte dei capimafia di ferree regole, una sorta di "Costituzione" della mafia. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA