Flash mob sonoro nei balconi di Cagliari

Tra veri propri concerti e esibizioni per rispondere a emergenza

Redazione ANSA CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 13 MAR - Anche gli artisti di Cagliari hanno aderito flash mob sonoro, "Ovunque tu sia", per far sentire la propria voce nell'emergenza coronavirus.
    L'appuntamento era per le 18: c'è chi ha portato la propria viola sul balcone, chi ha cantato e chi ha intonato qualche strofa in sardo accompagnandosi con la fisarmonica.
    Anche Nicola Macciò, leader degli storici Joe Perrino and the Mellowtones, band cagliaritana che incideva dischi per la stessa casa discografica dei Litfiba, ha tenuto suo "concerto" nel centrale Corso Vittorio Emanuele con la canzone "Lu carcere", ammiccando sportivamente alla necessità di dover rimanere in casa per sconfiggere il Covid19. Altro concerto in via dei Giudicati: Marco Antonio Pia si è esibito dal balcone con la sua fisarmonica. Prima ha improvvisato in sardo una canzone proprio sul coronavirus e la vita, a casa, dopo il decreto anti Covid19.
    E poi ha intonato un'Ave Maria in sardo. Poco distante l'altro concerto con la viola. E il pubblico? spettatori vicini di casa sistemati nei balconi accanto e in quelli dei palazzi di fronte.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA