Scuola: studenti vogliono lo psicologo, sondaggio

Il 99,4% favorevole alla presenza fissa dello psicologo a scuola

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - Più di 9 studenti su 10 sono favorevoli allo psicologo fisso a scuola, ma vorrebbero che fossero rivisti il numero e la distribuzione delle ore destinate a questi incontri. Al momento, infatti, le occasioni per parlare con lo psicologo sono poche e spesso concentrate al mattino, in parallelo con le ore di lezione. Secondo il 59% dei rispondenti al sondaggio, ciò porta gli studenti a provare imbarazzo e paura di essere giudicati dagli altri compagni di classe o dai professori. Insomma, andrebbero cambiati gli orari e le modalità per usufruire di questa importante risorsa scolastica. E' quanto emerge da un sondaggio condotto da ScuolaZoo, in collaborazione con la fondazione Il Bullone.
    Il sondaggio ha inoltre evidenziato che il 71% degli studenti ha già usufruito almeno una volta del servizio dello psicologo a scuola, considerandola un'esperienza complessivamente buona. La pandemia ha indubbiamente peggiorato la situazione di molti ragazzi e ragazze, ma il 52% dei rispondenti sostiene di aver avuto problemi di salute mentale già prima dell'Emergenza Covid.
    Durante la pandemia, a stressare gli studenti non era tanto la paura di essere contagiati, quanto l'organizzazione dei compiti e delle lezioni in didattica a distanza (40% di risposte) insieme alle tensioni sorte in famiglia durante i lockdown (28%) e al non poter avere più la vita sociale di prima (29%). Ansia e attacchi di panico sono i disturbi più diffusi fra i giovani, seguiti da disturbi alimentari e autolesionismo. I problemi legati alla discriminazione sono per il 33% dovuti all'aspetto fisico e per il 19% alle capacità di apprendimento. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA