Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

De Luca a infermieri, dateci mano ad abbattere le lista d'attesa

De Luca a infermieri, dateci mano ad abbattere le lista d'attesa

NAPOLI, 12 settembre 2023, 13:59

Redazione ANSA

ANSACheck

"Grazie per il lavoro che fate tutti i giorni vicini agli ammalati. Siete stati importantissimi negli anni del Covid. Ora, cari infermieri, abbiamo bisogno d'aiuto. Ci dovete dare una mano sulle liste d'attesa che dobbiamo azzerare entro dicembre di quest'anno". Cosi il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel suo intervento questa mattina nella sede dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Napoli.
    "Nei prossimi giorni - ha annunciato il Governatore - metteremo appunto un progetto obiettivo con gli infermieri che ci aiuti ad abbattere le liste d'attesa e gli screening, soprattutto oncologici, per allargare la prevenzione sul territorio, nei quartieri". E agli infermieri che gli ricordano che in Campania ne mancano circa diecimila, il Presidente De Luca promette: "Abbiamo un buco di circa 15 mila addetti nella sanità, ma non dipende da noi. Nei prossimi giorni predisporremo una delibera che autorizzi le aziende sanitarie ad andare oltre la soglia prevista dalla legge, utilizzando lo scivolamento delle graduatorie per dare risposte ai cittadini nel più breve tempo possibile".
    Al Governatore la presidente dell'Opi Napoli Teresa Rea ha ribadito la disponibilità degli infermieri per una sanità sempre più vicina ai cittadini, dicendo no ad un servizio diviso tra ricchi e poveri ma chiedendo la giusta valorizzazione della professione, costretta a carichi di lavoro stressanti, aggressioni e demansionamento: "Facciamo tanta formazione per migliorare la nostra preparazione, ma servono modelli organizzativi innovativi per dare il giusto riconoscimento professionale agli infermieri, perché dove mancano l'offerta sanitaria peggiora".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza