Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

"Vico Sirene", a Sorrento Teatro Tasso con Gigi & Ross

"Vico Sirene", a Sorrento Teatro Tasso con Gigi & Ross

Questa sera spettacolo scritto e diretto da Fortunato Calvino

SORRENTO, 23 febbraio 2024, 11:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A Napoli, come a Torre Annunziata, le comunità dei "femminielli" sono sempre stati inseriti nel tessuto sociale. Questo spettacolo "Vico Sirene", che si terrà stasera 23 febbraio, ore 21, è scritto e diretto da Fortunato Calvino con Gigi & Ross, Ciro Esposito, Luigi Credendino, Marco Palmieri, Dario Di L uccio dal titolo "Vico Sirene" parla dei "'femminèlli' napoletani. Ispiratrice di questo mio testo è stata la Tarantina (88anni), figura straordinaria e memoria storica dei quartieri spagnoli dove tutt'oggi vive. Non è un caso che ho scelto questo titolo: "Vico" intenso come groviglio di vicoletti e stradine del centro storico e in particolar modo dei quartieri spagnoli ma anche groviglio di vite diverse, vissuta da un'umanità complessa e variegata. Anime di questo paradiso - inferno che è Napoli. E "Sirene", fa riferimento al mito della Sirena Partenope che con la sua ambiguità da sempre ammalia, accoglie il nuovo e il diverso. "Vico Sirene" è un viaggio nelle profondità dell'anima, di una realtà che pulsa da secoli nelle vene di questa città straordinaria madre, magnifica incantatrice, e a volte perfida matrigna. Una città con una popolazione straordinariamente variegata e che riesce a convivere con lo straniero da sempre, fino a farlo diventare lentamente un napoletano d'adozione. Il mondo dei 'femminièlli' con i loro riti (dalla figliata, al matrimonio dei 'femminiè lli'), resta e rimarrà una realtà storica radicata nel tessuto sociale di questa città .
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza