Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cuffaro rilancia a Napoli la Dc, 'la mafia fa schifo'

Cuffaro rilancia a Napoli la Dc, 'la mafia fa schifo'

'De Luca è un grande, magari venisse con noi...'

NAPOLI, 23 febbraio 2024, 20:07

Redazione ANSA

ANSACheck

Cuffaro - RIPRODUZIONE RISERVATA

Cuffaro -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Cuffaro - RIPRODUZIONE RISERVATA

"E' una Dc nuova che fa ammenda delle responsabilità e degli errori del passato e vuole riprendere il filo della storia di Sturzo, De Gasperi, Aldo Moro. Vuole tornare a essere un partito che difende i valori non negoziabili, come la famiglia, l'accoglienza, la solidarietà".
    Così Salvatore Cuffaro, ex presidente della Regione Sicilia che ha scontato in carcere la pena a sette anni per favoreggiamento alla mafia, lancia da Napoli la sua campagna per la rinascita della Democrazia Cristiana, un partito che "vuole stare dentro i cardini e i principi della legalità. Da siciliano dico che la mafia fa schifo e quindi qui a Napoli dico che la camorra fa schifo. Lavoriamo in un partito che vuole far crescere una classe dirigente giovane e femminile e partecipare con la propria storia al dibattito politico del Paese".
    Ad attenderlo circa 250 persone, tante di una certa età che guardano con nostalgia alla vecchia Dc, ma anche ragazzi che arrivano con le bandierine del simbolo. Il partito a breve aprirà una sede al Centro Direzionale di Napoli e in Campania ha da gennaio un commissario, Gennaro Scamardella, che spiega: "Ripartiamo da Napoli e andiamo avanti a livello nazionale ed europeo. Oggi in Italia il partito più forte è l'assenteismo, lavoriamo per far capire il valore del voto per il futuro".
    Alcuni giovani confessano di essere stati invitati senza sapere bene di cosa si trattava, altri arrivano curiosi, come Alessandra: "non sono qui per interessi personali - spiega - sono interessata un po' alla politica e ascolto diversi punti di vista. Io voto sempre, sarebbe assurdo non votare per una ragazza, quindi ascolto e decidiamo".
    Cuffaro intanto pensa alle europee, con l'europarlamentare Francesca Donato, siciliana eletta con la Lega e ora nella Dc e che vuole candidarsi di nuovo "vediamo se con la raccolta di firme o con alleanze. Dalla Sicilia in su riceviamo interesse dai giovani, per noi un bellissimo segnale, si gettano le basi per un percorso promettente in un vuoto nello scenario politico in cui tanti parlano del centro. Noi puntiamo davvero sui contenuti, partendo dalla pace". Cuffaro pensa a possibili alleanze: "Andremo con chi condivide i nostri valori e la nostra storia, non chi pensa di prendere i nostri voti senza che ci sia un riconoscimento, perché conta in questa campagna elettorale per la Dc la battaglia identitaria. Chi vota la nostra lista deve sapere che c'è la Dc. Io dialogo con Forza Italia? Siamo democristiani e dialoghiamo sempre, quando gli altri pensano che sia finito il dialogo, noi cominciamo". Ultimo pensiero prima di entrare in sala è per il governatore campano De Luca: "E' un grande - dice Cuffaro - anche in Sicilia ha tanti fans. Io pagherei chissà quante notti insonni per avere De Luca nella Dc, ma capisco che la sua storia è un'altra. Magari venisse con noi...".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza