Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Prima al teatro San Carlo, si alza il sipario sulla Turandot

Prima al teatro San Carlo, si alza il sipario sulla Turandot

Botta e risposta tra Mazzi e De Luca sul documento Unesco

NAPOLI, 09 dicembre 2023, 20:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si è alzato il sipario sulla Turandot che inaugura la stagione del Teatro San Carlo, nuova attesa produzione per la regia del russo Vasily Barkhatov, al debutto nei teatri italiani, considerato come uno dei più interessanti talenti della sua generazione. Protagonisti di un allestimento che si annuncia originale (una favola dark 'senza cineserie' e finali 'sliding doors'), voci importanti: la star americana Sondra Radvanovsky, Alexander Tsymbalyuk, Yusif Eyvazov e Rosa Feola. Sul palco il direttore musicale Dan Ettinger. Ultimo capolavoro di Giacomo Puccini, celebre incompiuta, lo spettacolo vuole segnare anche l'avvio delle celebrazioni per il centenario della morte del compositore nel 2024 ed è anche un omaggio a Maria Callas, nata nel 1923.
    "Voglio chiudere una polemica - dice il sottosegretario Gianmarco Mazzi mostrando ai giornalisti copia del dossier Unesco, al centro del dibattito sulla presenza del teatro napoletano nel documento - non è vero che manchi il San Carlo...
    leggete. Se vedo il presidente De Luca stasera glielo mostro. So che nel pomeriggio c'è stato un altro comunicato. Basta guardare sul sito Unesco. Ma chi consiglia de Luca? Lui è presidente capace. La mia presenza qui è doverosa. Dobbiamo festeggiare l'inizio di una stagione importante e le commemorazioni di Puccini nel teatro più antico". "La Regione ha chiesto solo un chiarimento - sottolinea De Luca, anche lui presente alla prima - Evidentemente esistono due documenti stampati uno falso e uno vero. Quello della Regione è sicuramente vero. Non mi perdo in queste e cose e vivrei ora una bella serata".
    Nel pomeriggio il sovrintendente Stephane Lissner e la direttrice generale Emmanuela Spedaliere hanno accolto la Famiglia Foriel-Destezet per inaugurare la targa posta in palcoscenico in memoria di Philippe Foriel-Destezet per il restauro del sipario storico del Teatro di San Carlo, 'Il Parnaso" del Mancinelli, unico esempio di sipario ottocentesco originale al mondo ancora attivo. Repliche fino al 17 dicembre. Differita della prima stasera alle 21.15 su Rai Cultura.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza