Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cadavere in mare, procura indaga per omicidio volontario

Cadavere in mare, procura indaga per omicidio volontario

Torre Annunziata: su testa e braccia ferite da colluttazione

TORRE ANNUNZIATA, 27 febbraio 2023, 16:24

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Omicidio volontario: è l'ipotesi alla base del fascicolo d'inchiesta aperto dalla Procura di Torre Annunziata (Napoli) in merito al ritrovamento in mare di ieri pomeriggio di un cadavere di un uomo dai tratti europei, dall'apparente età di 35-40 anni. E' quanto contenuto nel fascicolo di cui è titolare il pubblico ministero Giuliano Schippi.
    Il cadavere è stato avvistato ieri pomeriggio da un pescatore, che ha immediatamente allertato le forze dell'ordine.
    Quando il corpo è stato ripescato, è stato notato che al collo aveva una corda, alla cui estremità sarebbe stato fissato un grosso masso nel tentativo, non riuscito, di farlo inabissare o quantomeno di simulare - è la tesi degli inquirenti - un suicidio.
    Dai rilievi effettuati dal medico incaricato, Antonio Sorrentino, sarebbero invece emerse ferite alla testa e alle braccia non compatibili con tale ipotesi ma più con una colluttazione, anche se elementi più chiari dovrebbero venire fuori dall'autopsia, che sarà eseguita una volta che si sarà risaliti all'identità dell'uomo, sul cui polso è stato individuato un tatuaggio composto da due lettere (due M). Stando a quanto accertato dai primi rilievi effettuati sul posto subito dopo il ritrovamento, tra la morte e il ritrovamento del corpo senza vita sarebbero trascorse non più di 24 ore.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza