Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Balletto ucraino non danzerà opera russa a Napoli

Balletto ucraino non danzerà opera russa a Napoli

25 aprile al Bellini, Giselle e non Lago dei Cigni di Čajko

NAPOLI, 08 aprile 2022, 22:31

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

La Compagnia di Balletto Classico dell'Ucraina, Ukrainian Classical Ballet, a seguito delle disposizioni della National Opera of Ukraine e del Ministero della Cultura e della Politica dell'Ucraina, il 25 aprile al Teatro Bellini di Napoli non eseguirà più il previsto spettacolo Il Lago dei Cigni di Čajkovskij, bensì Giselle. E' stato lo stesso teatro napoletano a diffondere il comunicato della compagnia che sta partecipando in Italia al progetto 'Il Teatro per l'Ucraina' portando in scena due grandi classici della Danza.
    Natalia Iordanov manager e direttore responsabile della tournée in Europa della Compagnia del Balletto Classico dell'Ucraina, ha spiegato in una nota che ''hanno richiesto alla nostra formazione, giunta a Como per danzare al Sociale, di non mettere in scena il capolavoro del compositore russo. I danzatori del nostro corpo di ballo sono dipendenti di teatri molto importanti, e le due étoiles dell'Opera Nazionale dell'Ucraina, Olga Golitsya e Iurii Kekalo, danzatori di primissimo piano internazionale, appena giunti al teatro sono stati intimati a non danzare "Il lago dei cigni" pena il licenziamento, oltre ad essere rimaste vittime di accuse anche più gravi. Mi dispiace che la cultura diventi fatalmente oggetto di strumentalizzazione. Io credo fermamente che Čajkovskij non abbia nessuna colpa dei terribili crimini di guerra commessi da Putin e dal suo esercito e anzi spero che si possa tornare al più presto a danzare i suoi celeberrimi balletti''.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza