Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Trovato in possesso di 2 chili di droga, arrestato

Trovato in possesso di 2 chili di droga, arrestato

Su panetti trovato il logo falso di un famoso marchio di moda

MESORACA, 20 febbraio 2024, 13:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un 39enne è stato arrestato dai carabinieri di Mesoraca dopo essere stato trovato in possesso di circa due chili di droghe di vario tipo. I militari, nei giorni precedenti l'arresto, nel corso di servizi di controllo del territorio, hanno notato un assiduo via vai di soggetti nell'abitazione dell'uomo e pertanto hanno deciso di effettuare una perquisizione personale e domiciliare.
    All'interno del garage di proprietà dell'arrestato, nascosto in un grande contenitore di plastica dura, i carabinieri hanno trovato la sostanza stupefacente: 697 grammi di hascisc, un chilo di marijuana e 140 grammi di cocaina. Trovato anche un bilancino di precisione materiale utilizzato per il confezionamento della droga.
    Il sequestro ha rivelato ai militari una bizzarra ma non rara particolarità, infatti su due panetti di hascisc era presente un adesivo di carta riportante il logo - naturalmente falso - di un famoso marchio di moda Utilizzare la modalità di "branding" per il confezionamento, cioè apporre sulle sostanze marchi di aziende famose, squadre di calcio o scuderie automobilistiche, evidenziano i carabinieri, è ormai molto diffusa e serve sia a "garantire" agli occhi dell'acquirente l'elevata qualità dello stupefacente, sia una vera e propria pubblicizzazione della sostanza al fine di renderla riconoscibile e quindi acquistabile sempre dalla stessa clientela.
    La sostanza, una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 20mila euro.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza