Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Segre: Lega Calabria, segretario Reggio non è indagato

Segre: Lega Calabria, segretario Reggio non è indagato

Coordinatore regionale, certificato dalla Procura di Milano

REGGIO CALABRIA, 02 marzo 2023, 12:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Nicola Barreca, segretario cittadino di Reggio Calabria non e' indagato. Il tentativo di delegittimare la Lega e Nicola Barreca si e' sciolto come neve al sole. La Procura di Milano ha certificato, in data 7 febbraio 2023, che non esiste alcun procedimento penale a carico dello stesso. È, pertanto, inconcepibile che giornali a livello nazionale possano fornire notizie inveritiere come quelle comparse negli ultimi giorni. A gran titolo, si e' sventolato che il segretario cittadino di Reggio Calabria, appena eletto, potesse essere tra i venti indagati per le minacce ed ingiurie alla senatrice Segre. Ebbene nulla di cio' , allo stato, e' vero". Lo afferma in una nota il commissario regionale della Lega Giacomo Francesco Saccomanno. Barreca era stato sospeso dal partito.
    "Quindi - prosegue Saccomanno - un attacco alla persona ed al partito che viene rimandato al mittente, con l'evidente e palese diffamazione. Ma, siccome non ci nascondiamo dietro il dito, se per ipotesi ci dovesse essere stata una sola segnalazione, qui dobbiamo interrogarci: chi ha passato la notizia e perche' ? L'articolo 379 c.p. stabilisce '… Salvo che il fatto costituisca piu' grave reato, chiunque rivela indebitamente notizie segrete concernenti un procedimento penale, da lui apprese per avere partecipato o assistito ad un atto del procedimento stesso, e' punito con la reclusione fino a un anno …'. Quindi, in conclusione: allo stato non esiste nulla e, quindi, e' palese la diffamazione. Se, invece, per ipotesi, dovesse esserci una segnalazione, vi e' il reato di rilevazione di segreto relativo ad indagine penale. Noi riteniamo che non vi sia nulla, per come confermato dal nostro segretario, ma, in ogni caso, l'azione dei giornalisti interessati e' molto grave per l'evidente violazione del codice penale in tutti i casi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza