Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Maltrattava un'anziana, badante arrestata dai carabinieri

Maltrattava un'anziana, badante arrestata dai carabinieri

Donna rintracciata dai Cc di Reggio Calabria a Pordenone

SAN FERDINANDO, 15 febbraio 2023, 09:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Avrebbe maltrattato l'anziana donna che avrebbe dovuto accudire. Per questo motivo, una donna di 36 anni di nazionalità georgiana è stata arrestata dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia e abbandono di persona incapace. Il provvedimento cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Palmi è stato eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, supportati nella fase esecutiva dai colleghi di Pordenone, e scaturisce da un'indagine dei carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro con il coordinamento della Procura di Palmi diretta da Emanuele Crescenti.
    Gli accertamenti avrebbero portato alla luce i maltrattamenti e le reiterate condotte violente, commessi in poco meno di due mesi nei confronti di una 88enne che veniva assistita per motivi di salute. La 36enne, assunta come collaboratrice domestica, con la possibilità di occupare una stanza dell'abitazione e trasferirvi il proprio domicilio, in diverse occasioni, avrebbe abbandonato la sera la donna in casa per far rientro in tarda mattinata, incurante delle condizioni della persona a lei affidata, impossibilitata a muoversi e sprovvista di cibo e acqua.
    I familiari, che comunque continuavano ad occuparsi dell'anziana, si sono accorti del repentino peggioramento delle condizioni di salute e, insospettiti, hanno avvisato i carabinieri che hanno installato nell'abitazione dei sistemi di video sorveglianza riuscendo ad aver un quadro completo di cosa stesse accadendo.
    Nel corso delle indagini sono stati registrati anche episodi di violenza fisica ai danni dell'anziana che, per tutto il periodo, ha subito senza alcuna possibilità di reagire.
    La badante è stata rintracciata e arrestata in provincia di Pordenone, dove nel frattempo era stata assunta regolarmente da un'altra anziana.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza