Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Archeologia: Crotone, riapre sito scoperto sotterranei banca

Archeologia: Crotone, riapre sito scoperto sotterranei banca

Fruibile area 750mq con resti di età greca, romana e medioevale

CROTONE, 14 febbraio 2023, 13:11

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna fruibile per i visitatori il sito archeologico che si trova nei sotterranei della Bper Banca di via Napoli a Crotone. Lo comunica l'assessore alla Cultura del Comune, Nicola Corigliano. Il sito, che si trova in pieno centro cittadino, è stato infatti rimesso nelle condizioni di poter essere visitato dopo anni di chiusura.
    Si tratta di una vasta area archeologica di circa 750 mq ubicata al piano interrato dell'immobile attualmente sede della banca.
    Qui, in seguito a lavori, nel 1985 sono emersi dei resti di costruzioni e una buona parte dell'abitato antico dall'età arcaica al tardo medioevo. La stratificazione è relativa a tre epoche: quella Romana del II e III secolo (della quale restano le tracce di due assi viari), quella greca del IV e III secolo a.C. (della quale è visibile parte dell'abitato antico, pavimenti e pozzi) e quella dell'alto medioevo con la presenza di resti di fornaci e mura.
    "Stiamo lavorando, in sinergia con i colleghi di giunta e con gli uffici - aggiunge l'assessore Corigliano - affinché luoghi importanti dal punto di vista storico-culturale ma anche il patrimonio di opere d'arte sia restituito alla fruibilità della collettività. Il sito archeologico di via Napoli, che racconta una parte importante della nostra storia, è giusto che sia conosciuto e valorizzato. Ed è importante in particolare che siano i giovani a visitarlo. Al riguardo fisseremo una serie di specifici appuntamenti con le scuole oltre a prevedere altre modalità di visita per coloro che vorranno apprezzare un pezzo importante della nostra storia".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza