Botti:avevano 3,6 chili di candelotti pirotecnici,denunciati

Erano in auto nel Reggino nonostante le restrizioni per il Covid

(ANSA) - POLISTENA, 30 NOV - Due reggini, di 21 e 17 anni sono sati denunciati, a Polistena, dai carabinieri della Compagnia di Taurianova perché, nonostante le restrizioni in vigore per l'emergenza epidemica, sono stati trovati in possesso di 200 candelotti pirotecnici artigianali. In particolare, durante normali controlli stradali, i militari hanno fermato una autovettura con a bordo i due giovani, che si sono mostrati subito piuttosto preoccupati e ansiosi. I carabinieri hanno quindi proceduto ad un controllo più attento, notando, ai piedi del passeggero, due sacchi in plastica contenenti numerosi candelotti, risultati essere materiale pirotecnico artigianale, privo di qualunque marchiatura e controllo di conformità. Un carico, per un peso lordo complessivo di circa 3,6 chili, che in caso di accensione accidentale, secondo i carabinieri avrebbe potuto avere conseguenze micidiali. Il materiale è stato messo in sicurezza dai carabinieri del Nucleo artificieri del Comando provinciale di Reggio Calabria e sarà inviato al Ris di Messina per verificarne l'effettiva potenza offensiva e la quantità di polvere pirica contenuta. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie