Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pd: in Basilicata mozione di sfiducia a segretario regionale

Pd: in Basilicata mozione di sfiducia a segretario regionale

Fra i firmatari anche gli ex parlamentari De Filippo e Margiotta

POTENZA, 10 ottobre 2022, 20:14

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Trentacinque componenti della direzione regionale della Basilicata del Pd hanno firmato e presentato oggi una mozione di sfiducia nei confronti del segretario regionale del partito, Raffaele La Regina. Il documento è la conseguenza della sconfitta elettorale del Pd, che in Basilicata ha eletto solo un deputato, l'on. Enzo Amendola, ancora Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari comunitari.
    La Regina è segretario regionale della Basilicata del Pd da meno di un anno: alle elezioni del 25 settembre scorso ha rinunciato alla candidatura dopo le polemiche causate dalla scoperta di alcuni post sui social di sapore anti israeliano.
    Prima della presentazione della mozione, La Regina aveva svolto una relazione e aveva "rimesso il mandato per una discussione vera per costruire insieme - ha spiegato - il futuro". Secondo La Regina, "di fatto l'intento politico è stato manifestato e sarà attuato nell'assemblea regionale del Pd: la sfiducia nei miei confronti e provare ad eleggere un nuovo segretario nel pieno di una crisi istituzionale e di un congresso nazionale e rifondativo del Pd", ha concluso.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza