Sequi, Conferenza ambasciatori incubatore di nuove iniziative

'Si avverte bisogno di più diplomazia,grazie a ministro Di Maio'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 21 DIC - "Oggi si avverte l'esigenza di più diplomazia, di più Farnesina. La Conferenza è stata certamente un momento di riflessione collettiva, anche di rivendicazione di spazio e risorse materiali adeguate ai nostri sforzi, ma è indispensabile che sia anche l'incubatore di iniziative concrete. Tanto più se la nostra ambizione, la nostra prospettiva, è in fondo quella di operare affinché da ogni singola nostra attività di diplomatici a trarne vantaggio sia l'intero Paese.
    Con questo spirito, nelle quattro sessioni tematiche e negli eventi a margine, abbiamo discusso dei temi internazionali più urgenti del nostro tempo; degli interessi dell'Italia e della sua collocazione nel mondo post-pandemico; del ruolo delle donne in diplomazia; delle grandi sfide globali con cui ci confrontiamo; di multilateralismo efficace, anche alla luce dell'esperienza della Presidenza italiana del G20; di forme innovative per promuovere sempre meglio il Made in Italy, la nostra cultura e la nostra immagine". Lo ha detto il Segretario Generale della Farnesina, ambasciatore Ettore Sequi, nella sessione di chiusura della XIV Conferenza degli Ambasciatori e delle Ambasciatrici.
    "Se la Farnesina ha imboccato con sempre maggiore determinazione questo sentiero di innovazione, di concretezza, di apertura e di piena sintonia con le esigenze degli italiani lo si deve alla guida sicura, alla visione lungimirante e al costante slancio progettuale del ministro Di Maio", ha aggiunto Sequi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA