Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Pnrr, dal Mase ok a 75 progetti per riciclare la plastica

Pnrr, dal Mase ok a 75 progetti per riciclare la plastica

Per 115 milioni. Pichetto, 'Cresce una filiera dell'innovazione'

ROMA, 28 aprile 2023, 11:29

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica finanzia con 115 milioni di euro 75 nuovi progetti di realizzazione di impianti di riciclo dei rifiuti plastici, compresi quelli recuperati dal mare. Il dipartimento Sviluppo sostenibile del ministero ha approvato infatti il decreto di concessione dei contributi ai progetti "faro" di Economia circolare per il riciclo della plastica, specifica linea di intervento del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).
    "L'investimento del Pnrr - spiega il ministro Gilberto Pichetto - ci dà la possibilità di far crescere nel Paese una filiera dell'innovazione sul dirimente problema della gestione dei rifiuti plastici. Anche nel G7 in Giappone - ricorda il ministro - l'impegno preso è stato molto chiaro, con il target al 2040 per lo stop a nuovi rifiuti plastici: l'Italia vuole essere ancora una volta, come in altri settori del riciclo, riferimento virtuoso per l'affermazione dell'economia circolare".
    Il provvedimento, trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione - spiega una nota del Mase - estende la platea dei beneficiari già individuati dal precedente decreto grazie alla rimodulazione delle risorse non utilizzate per altre linee.
    Il finanziamento ai soggetti beneficiari, la cui lista è pubblicata sul sito del ministero, consentirà la realizzazione di nuovi impianti di riciclo meccanico, chimico e i "plastic hubs", anche per recuperare il cosiddetto "marine litter", cioè i rifiuti marini.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza