Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Agenda 2030, E-R si distingue già in 25 obiettivi sostenibili

Agenda 2030, E-R si distingue già in 25 obiettivi sostenibili

Bene disoccupazione, neet, ricerca, male la qualità dell'aria

BOLOGNA, 06 aprile 2023, 15:25

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispetto agli obiettivi dell'Agenda 2030, sono 25 su 30 (obiettivi sui quali c'è già una misurazione aggiornata) quelli in cui l'Emilia-Romagna è in una situazione migliore o analoga rispetto al livello nazionale. E' nettamente al di sopra dell'andamento del Paese in voci come disoccupazione, giovani che non studiano e non lavorano (Neet), spesa per ricerca e sviluppo, abbandono scolastico, scuola dell'infanzia, disuguaglianza dei redditi, copertura vaccinale.
    Questo il quadro che emerge dai dati pubblicati sui siti istituzionali della Regione e degli altri 16 enti che hanno aderito al progetto di territorializzazione dell'Agenda 2030, per lo sviluppo sostenibile: si tratta delle valutazioni comparate dell'andamento dei diversi livelli territoriali e istituzionali (nazionale, regionale, provinciale o di Città metropolitana, di Unione di Comuni o comunale) rispetto al conseguimento dei 35 obiettivi quantitativi della Strategia regionale selezionati nel Documento di economia e finanza (DEFR) 2023-2025. Il punto è stato fatto oggi in occasione dell'iniziativa "La territorializzazione dell'Agenda 2030 Emilia-Romagna. Il sistema multilivello della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile". I 5 target sui quali si registrano andamenti sotto la media nazionale per l'Emilia-Romagna - sottolinea una nota - riguardano ambiti nei quali o la Regione non ha alcuna possibilità di influire (quota di dipendenti con paga bassa; affollamento delle carceri) o che riguardano l'intero Bacino Padano (qualità dell'aria), o per i quali le informazioni statistiche ufficiali non descrivono adeguatamente il fenomeno a livello territoriale (utilizzo dei fertilizzanti in agricoltura)". "L'Emilia-Romagna crede negli obiettivi fissati dall'Agenda 2030 dell'Onu ed è al lavoro per attuarli attraverso la nuova stagione di pianificazione e le politiche definite su scala regionale", commenta la vice-presidente della Regione, Irene Priolo. È la prima volta che in una Regione italiana si realizza un progetto così ampio, con l'obiettivo di aggiornare costantemente l'andamento del posizionamento rispetto al conseguimento degli obiettivi quantitativi con relative politiche messe in atto dagli enti locali.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza