Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Case green: Unipol, solo 8% degli italiani farebbe i lavori

Case green: Unipol, solo 8% degli italiani farebbe i lavori

Ricerca con Ipsos, il 52% non sa la propria classe energetica

ROMA, 03 aprile 2023, 11:19

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Solo l'8% degli italiani intervistati sarebbe disposto a effettuare opere di efficientamento energetico per adeguarsi alla direttiva Ue sulle case green, secondo un sondaggio di Changes Unipol e Ipsos. Inoltre, "il 52% non è a conoscenza della classe energetica della propria abitazione", si legge in una nota.
    La riduzione dei bonus edilizi ha avuto un impatto sulle intenzioni future degli italiani: quasi un intervistato su 4 (23%) ritiene che nei prossimi 12 mesi non effettuerà lavori di efficientamento energetico a causa delle minori agevolazioni, mentre uno su tre non si farà bloccare dalla riduzione delle agevolazioni. I cittadini di Firenze (48%) e Bari (43%) risultano quelli maggiormente intenzionati a procedere con le ristrutturazioni, Torino (21%) è invece la città meno propensa.
    Negli ultimi tre anni, un italiano su cinque (21%) ha fatto lavori di efficientamento energetico e il ricorso ai bonus è stato molto diffuso (8 su 10). Il dato più elevato si registra sempre a Firenze (34%), seguono Verona (29%) e Cagliari (27%).
    Bologna (15%) e Napoli (18%) sono state le aree con le minori attività. Tra gli incentivi la detrazione fiscale del 50% è stata usata dal 34% di chi ha fatto lavori. Seguono il 28% che ha fruito dell'Ecobonus al 65% e il 27% del Superbonus al 110%.
    Il sondaggio ha anche approfondito sulle opinioni degli italiani sulle città. Il giudizio media in tema di sostenibilità green ed efficienza energetica delle città non raggiunga la sufficienza (5,4 su 10). Bari e Bologna sono le città che esprimono i punteggi più alti. Napoli e Roma, invece, evidenziano le maggiori criticità. L'ipotesi delle «città a 30km/h» è molto divisiva, ma vede più favorevoli (53%) che contrari (39%).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza