Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

A Torre Guaceto liberata Diana, tartaruga 'cyborg'

A Torre Guaceto liberata Diana, tartaruga 'cyborg'

Sulla tartaruga un trasmettitore per monitorare comportamento.

BARI, 01 giugno 2022, 13:34

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

E' stata liberata nelle acque dell'oasi naturale di Torre Guaceto (Brindisi) una 'cyborg tartaruga', munita di un trasmettitore satellitare per monitorare il suo comportamento. Diana, così è stata chiamata la tartaruga, sarà seguita dai ricercatori del progetto "My sea", che vede il coinvolgimento della Fondazione Centro euro-Mediterranea sui Cambiamenti Climatici, che analizza l'attività delle tartarughe, quindi posizione e tempi di immersione, correlandoli ai dati meteomarini e i modelli climatici sviluppati dal Cmcc, per studiare l'etologia di questa specie. La liberazione della tartaruga è avvenuta nella giornata celebrativa della certificazione di Area Specialmente Protetta di Importanza Mediterranea, per il consorzio di Torre Guaceto, alla presenza degli studenti del liceo Socrate di Bari e quelli dei plessi Carducci e Borsellino di Mesagne (Brindisi).
    Attraverso il trasmettitore, collegandosi al sito Mysea.it , sarà possibile monitorare il comportamento in mare della tartaruga, al fine di comprenderne meglio le abitudini e, quindi, aumentare il livello internazionale di tutela della specie.
    "Un altro obbiettivo raggiunto, un altro percorso di ricerca e sensibilizzazione che ci vede coinvolti - ha commentato il presidente del Consorzio, Rocky Malatesta - noi puntiamo tanto sulla formazione delle nuove generazioni e la collaborazione con le Istituzioni locali". "Occorre continuare su questa strada se vogliamo poter ammirare questi meravigliosi animali marini anche in futuro, dobbiamo proteggerli dai nostri comportamenti scorretti -conclude- e trasmettere questi principi etici e culturali ai nostri ragazzi".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza