Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Volkwagen, irrealistico obbligo Euro7 nel 2025, meglio 2026

Volkwagen, irrealistico obbligo Euro7 nel 2025, meglio 2026

Nordio, non c'è tempo, si rischia taglio della produzione

ROMA, 22 febbraio 2023, 12:01

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Volkswagen Group Italia ritiene "non realistico" l'obbligo del livello Euro7 al 1/o luglio 2025 per le nuove auto a motore endotermico nella Ue, previsto dalla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio sull'omologazione di veicoli a motore. Il gruppo chiede che la scadenza sia posticipata "almeno alla fine del 2026". Lo ha detto Massimo Nordio, vice presidente per le pubbliche relazioni di Volkswagen Group Italia, in audizione davanti alla Commissione Politiche Ue della Camera.
    Per Nordio "il problema non è l'adeguamento alla normativa Euro7, ma i tempi. Crediamo non sia realistico arrivare a una offerta di prodotto rispondente a Euro7 al 1/o luglio 2025. I tempi per arrivare a questo obiettivo dovrebbero essere posticipati almeno alla fine del 2026". "Volkswagen ha fatto una scelta chiara sulla mobilità elettrica, per arrivare alla neutralità delle emissioni al 2050 - ha aggiunto Nordio -. Siamo favorevoli al principio di rendere le auto meno impattanti, ma ritieniamo che le regole vadano riviste".
    Secondo il manager, se la scadenza del 2025 non verrà spostata, "ci sarà un problema industriale. Non essendo pronti a rispettare i nuovi standard, dovremo ridurre l'offerta, col rischio di tagli alla produzione. Quindi ci sarà un problema ambientale e uno sociale. Gli aggiornamenti per soddisfare le regole Euro7 porteranno ad un aumento del costo industriale, e quindi del costo di acquisto di alcune migliaia di euro. Di conseguenza, le famiglie rinvieranno gli acquisti di nuove auto, e questo rallenterà il rinnovamento del parco vericoli italiano, che notoriamente è molto anziano".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza