Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Energia alternativa da rifiuti di plastica non riciclabili

Energia alternativa da rifiuti di plastica non riciclabili

Intesa Federbeton-Corepla, riciclo imballaggi ne limita l'export

ROMA, 16 febbraio 2023, 12:12

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Corepla, il consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, e Federbeton, la federazione che all'interno di Confindustria rappresenta i produttori di cemento e calcestruzzo, hanno firmato un protocollo d'intesa per formalizzare una collaborazione sul tema del recupero energetico, valorizzando gli imballaggi in plastica non riciclabili. Lo rende noto un comunicato.
    "L'avvio di questi rifiuti plastici agli impianti di produzione di combustibili alternativi (come il Css - Combustibile Solido Secondario) consente di sfruttarne l'altissimo potere calorifico e di sottrarli al conferimento in discarica, limitando o azzerando la quota destinata all'export e che, secondo il Rapporto Rifiuti Ispra 2021, è 3 volte superiore a quella importata.
    Il presidente di Corepla, Giorgio Quagliuolo, spiega che il protocollo d'intesa consente al settore industriale del cemento "di elevare il grado di sostenibilità produttiva della filiera e valorizzare al massimo i combustibili solidi secondari da rifiuti".
    "L'uso dei combustibili alternativi - commenta Roberto Callieri, presidente di Federbeton - rappresenta una soluzione fondamentale per la filiera del cemento e del calcestruzzo. Si tratta di una pratica con grandi potenzialità inespresse, che può portare una riduzione delle emissioni e contribuire a una più efficiente gestione dei rifiuti non riciclabili, a vantaggio della collettività".
    Il settore del cemento è fortemente impegnato nella sfida per la decarbonizzazione. La strategia condivisa dalle imprese della filiera prevede diverse azioni che, in tempi diversi, contribuiranno al raggiungimento della carbon neutrality al 2050.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza