Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cresce sostenibilità imprese, 82% quotate ha un piano

Cresce sostenibilità imprese, 82% quotate ha un piano

Ey, per 65% aziende la guerra non ha ridimensionato l'attenzione

ROMA, 13 febbraio 2023, 13:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Per il 65% delle aziende italiane la guerra non ha ridimensionato i piani di sostenibilità, tanto che continua la transizione a modelli di business più sostenibili, oltre l'82% delle società quotate ha sviluppato un piano di sostenibilità (+32% rispetto al 2020) e il 30% ha definito target quantitativi. Sono alcuni dei risultati emersi dal nuovo studio di Ernst & Young "Seize the change" (misura il cambiamento) che analizza i più significativi trend di sviluppo sostenibile per le imprese italiane.
    Il 47% delle aziende intervistate (in totale 350) ha definito obiettivi e azioni di adattamento al cambiamento climatico (nel 2021 era il 39%), incrementando l'uso di energie rinnovabili.
    Secondo l'analisi sulle performance economico-finanziarie, "esiste una potenziale relazione tra gli investimenti reali sulla sostenibilità sul breve periodo e l'eventuale crescita sul lungo: la crescita dell'indebitamento è correlata al miglioramento della performance di sostenibilità".
    I risultati dello studio, spiega Ey, confermano che "nel complesso le aziende italiane sono sempre più impegnate concretamente per integrare la sostenibilità nel business e al contrario di due anni fa questo avviene sia per le piccole-medie imprese sia per quelle di grandi dimensioni", che avanzavano più velocemente. Tuttavia c'è una "velocità variabile sui singoli temi e disomogeneità tra i settori in quanto alcuni (energy e textile) procedono più velocemente rispetto ad altri (media & telecomunication e construction)".
    Massimo Antonelli, Ceo di Ey in Italia e Coo di Ey Europe West, osserva che "la sostenibilità ha cambiato le aziende" e oggi "rappresenta la priorità a livello di investimento per il 40% dei Ceo mondiali". Nel rilevare che in Italia le pmi "finalment viaggiano alla stessa velocità delle grandi nell'integrazione della sostenibilità nel business. Oltre la metà delle aziende intervistate considera la sostenibilità un driver fondamentale per aumentare la propria competitività nei mercati di riferimento e creare valore di medio e lungo termine per tutti gli stakeholder".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza