Sud: Confcommercio, occupazione donne crolla al 33%

Stime Pil 2022 riviste al ribasso, da 4% a 3,5-3,7%

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 07 FEB - Il tasso di occupazione delle donne nella fascia 15-64 anni al Sud "è precipitato al 33%" contro un tasso di occupazione del 59,2% al Centro-Nord e del 63% nell'Ue-27, ossia 30 punti indietro al resto dell'Italia e dell'Europa. Lo rileva il Centro studi di Confcommercio in un rapporto sul Sud e il Pnrr sui dati al 2019, in cui si sottolinea che addirittura in Calabria il tasso di occupazione delle donne è sceso dal 31% del 2007 al 30,3%. La partecipazione delle donne al mercato del lavoro nel Mezzogiorno è "assurdamente bassa", afferma il centro studi.
    "La crisi Covid ha indebolito ulteriormente il Mezzogiorno in termini di occupazione, capitale produttivo e reddito. Con il Pnrr è possibile recuperare il terreno perduto attraverso quasi il doppio degli investimenti pubblici che, se indirizzati presto e bene, attireranno anche ingenti risorse private rafforzando la filiera turistica", ha detto il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli. La Confederazione rivede poi al ribasso le proprie stime sul Pil per quest'anno: dal 4% stimato a dicembre al 3,5-3,7%. Il Governo al momento prevede per quest'anno una crescita del 4,7%. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA