Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

"Cessate il fuoco", cento in piazza a Sulmona per la pace

"Cessate il fuoco", cento in piazza a Sulmona per la pace

Fiaccole accese nel centro strorico

SULMONA, 24 febbraio 2024, 19:43

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Cento persone di otto associazioni sono scese in piazza nel pomeriggio a Sulmona (L'Aquila) per la fiaccolata della pace. Una lunga sfilata, dalla Fontana del Vecchio a piazza Carlo Tresca, a due anni dall'inizio della guerra tra Mosca e Kiev. A guidare il corteo un grande striscione con scritto "cessate il fuoco". Fiaccole accese, silenzio e cartelli contro la guerra hanno segnato il corteo che, spiegano gli organizzatori, ha voluto lanciare un segnale concreto nella quotidianità.
    "Il rifiuto della guerra come strumento di risoluzione dei conflitti, che mette a repentaglio la vita di milioni di persone e la sopravvivenza del pianeta. Il comunicato stampa del Tavolo della pace denuncia la logica distruttiva che alimenta l'industria e il commercio immorale di armamenti, e che ha portato a situazioni drammatiche in diverse aree del mondo, come l'Ucraina, la Siria, l'Africa e il Medio Oriente" rimarcano in coro i manifestanti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

Guarda anche

O utilizza