Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Abolito in Abruzzo obbligo certificati medici a scuola

Abolito in Abruzzo obbligo certificati medici a scuola

Di Benedetto, semplificazione non lede tutela salute pubblica

L'AQUILA, 02 maggio 2023, 18:08

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

È stato approvato, nella seduta odierna del Consiglio regionale, "il progetto di legge che abolisce l'obbligo di presentazione dei certificati medici richiesti per l'assenza scolastica per più di cinque giorni". Lo comunica il capogruppo di Fratelli d'Italia, Massimo Verrecchia, promotore dell'iniziativa legislativa, che esprime "soddisfazione per una misura che permette di superare un annoso problema burocratico a carico delle famiglie con bambini e ragazzi e dei pediatri".
    "Si tratta - spiega - del certificato di riammissione previsto da un regolamento statale del 1961 ormai superato, come ampiamente segnalato anche dalla stessa Federazione italiana dei medici pediatri. Una norma, dunque, di buon senso e adeguata ai tempi e che soprattutto va ad eliminare una complicazione burocratica continuando, al contempo, a garantire tutte le essenziali azioni di profilassi che i dipartimenti di prevenzione attivano per la sorveglianza delle malattie infettive e contagiose all'interno delle scuole. La Regione Abruzzo - ribadisce Verrecchia - compie un altro importante passo in avanti nell'ambito della semplificazione amministrativa in materia di sanità pubblica".
    Soddisfatto anche il consigliere Americo Di Benedetto in merito al risultato, raggiunto attraverso l'integrazione alla Legge regionale n. 31 del 1° ottobre 2013. "Quello raggiunto in Prima commissione il 4 aprile scorso e in Consiglio Regionale nella seduta di oggi - spiega - è un risultato importante in tema di semplificazione. Con l'introduzione dell'articolo 45 bis all'interno della Legge organica in materia di procedimento amministrativo - valuta il consigliere Di Benedetto - si risolve un problema sollevato più volte dalle famiglie e dai pediatri.
    Un obbligo, quello di presentare il certificato, viene meno senza far venir meno la tutela della salute pubblica in quanto, come stabilito dallo stesso articolo 45 bis, la certificazione rimane qualora richiesta da misure di profilassi previste a livello internazionale e nazionale. Con questa nuova norma - conclude Americo Di Benedetto - la Regione Abruzzo si pone al pari di altre Regioni come la Lombardia e la Toscana".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza