Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Sol Verona, Imprudente,lavoriamo a Igp unica 'Olio d'Abruzzo'

Sol Verona, Imprudente,lavoriamo a Igp unica 'Olio d'Abruzzo'

Nello spazio a Vinitaly 13 aziende e 3 Gal.Premiato extravergine

PESCARA, 08 aprile 2023, 12:57

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Sono 13 le aziende abruzzesi produttrici di olio e tre i Gal (Gruppi di azione locale) presenti nello spazio del "Sol&Agrifood" al Vinitaly di Verona, che chiude oggi. Nell'ambito del concorso internazionale "Sol d'Oro 2023 Emisfero Nord" sono stati assegnati riconoscimenti importanti all'olio abruzzese: per la categoria "extravergine fruttato leggero" il Sol d'argento è andato al frantoio Di Mercurio di Penne (Pescara); per "l'extravergine fruttato medio", il Sol d'oro è stato assegnato all'azienda agricola Tommaso Masciantonio di Casoli (Chieti). Menzioni per l'azienda agricola "Marina Palusci" di Pianella (Pescara), nel Biologico, e ancora per "Tommaso Masciantonio" di Casoli, nella categoria Dop e Igp, con il "Dop Colline Teatine", e nei Monovarietali, con "Crognale".
    Illustrati i dati (fonte Agea/Sian) della campagna 2022/2023, dove il comparto olivicolo abruzzese ha registrato un rallentamento a causa di un'annata siccitosa. Da 10.199 tonnellate di olio prodotto nella campagna 21/22, la produzione è scesa a 5.035 tonnellate di olio. Nel 2022/2023, la provincia che ha prodotto più olio è stata quella di Chieti (2.429 tonnellate), seguita da Pescara (1.533), Teramo (905) e L'Aquila (168).
    L'Abruzzo risulta la settima regione italiana per quantità di olio prodotto, preceduta da Puglia, Calabria, Sicilia, Toscana, Lazio e Campania. "Insieme ai produttori di olio abruzzesi - osserva il vicepresidente della Regione Abruzzo con delega all'Agricoltura Emanuele Imprudente - siamo al lavoro per presentare la richiesta di riconoscimento della Indicazione Geografica Protetta (IGP) unica per tutto l'Abruzzo, "Olio d'Abruzzo", perché rappresenta un importante strumento di comunicazione, differenziazione, qualificazione e valorizzazione delle produzioni olivicole del nostro territorio. Igp "Olio d'Abruzzo", insieme alle tre Dop regionali (Aprutino-Pescara, Colline Teatine e Pretuziani delle Colline Teramane) potrebbe raggiungere in futuro percentuali di produzione importanti per la nostra regione. Con la nuova Pac, il Csr (complemento di programmazione per lo sviluppo rurale) e il bando "Frantoi", la Regione sarà realmente a sostegno di questo comparto".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza