Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Antica àncora restituita da carabinieri a museo Vasto

Antica àncora restituita da carabinieri a museo Vasto

Forma triangolare, in pietra, con concrezioni marine, pesa 26 kg

CHIETI, 14 marzo 2023, 14:15

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di L'Aquila oggi hanno restituito al Museo Civico di Vasto, che si trova a Palazzo d'Avalos, un'àncora in pietra con concrezioni marine di forma triangolare e del peso di circa 26 chilogrammi. La collocazione del bene nel polo museale è stata decisa dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Chieti e Pescara. L'àncora è stata rinvenuta fortuitamente la scorsa estate dal presidente dell'Archeoclub di Lanciano sul bagnasciuga della spiaggia di Punta Aderci, nel Comune di Vasto, ed è stata prontamente consegnata ai Carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale di L'Aquila dopo aver informato la Soprintendenza.
    Il ritrovamento molto probabilmente è connesso alla presenza in epoca romana di un porto commerciale presente a Vasto Marina, o all'insediamento di epoca neolitica in località Torre Sinello.
    L'àncora sarà oggetto di ulteriori studi e verifiche da parte della Soprintendenza.
    I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale evidenziano che chiunque ritrovi fortuitamente dei beni culturali, ovvero cose che presentano un interesse storico, artistico, archeologico o etnoantropologico, deve denunciarne, entro le 24 ore successive, il rinvenimento al Soprintendente, al sindaco o all'Autorità di Pubblica Sicurezza, come previsto dell'articolo. 90 del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza