Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Tolkien e gli Anelli, indagine su influenza comunicazione

Tolkien e gli Anelli, indagine su influenza comunicazione

Giornalista aquilano Santangelo protagonista incontro Cinecittà

L'AQUILA, 20 febbraio 2023, 11:06

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Il potere degli anelli - Modelli, narrazione e comunicazione nella leadership post moderna".
    Questo il titolo dell'incontro che vede protagonista il giornalista aquilano Salvatore Santangelo, presidente della Roma Film Academy. Un confronto dedicato a J. R. R. Tolkien, dalle pagine dei libri ai fotogrammi del grande schermo dell'anniversario dei 50 anni dalla morte del grande scrittore britannico. L'iniziativa è in programma nel pomeriggio all'Auditorium di Roma Film Academy a Cinecittà e segna la collaborazione dell'istituto con l'Incubatore - Coworking Roma Creative Hub e l'associazione abruzzese L'Aquila che Rinasce.
    "Secondo la lezione di Hillman e Ortega Y Gasset - spiegano gli organizzatori l'uomo, grazie alla lettura, si è ritrovato solo e nella solitudine ha scoperto la propria individualità e, con essa, la propria unicità: ha imparato a dialogare con se stesso, con il proprio io, dissociandosi dal gruppo. Con i nuovi media, al contrario, ridiventa membro di un gruppo e di una collettività. È il processo di retribalizzazione. Il cinema - per quanto il senso che appare preminentemente coinvolto sia, a una prima analisi, la vista - ha in realtà sul suo pubblico il medesimo effetto del poeta delle società orali, con una stessa analoga e incredibile capacità di evocazione". Così, mentre la prima scoperta dell'opera di Tolkien è stata una rivelazione principalmente individuale, dove la meraviglia sta nel ripetersi migliaia, anzi milioni di volte della stessa individuale scoperta, l'effetto della trasposizione cinematografica diviene un'esperienza collettiva - ma allo stesso tempo assolutamente coinvolgente da un punto di vista personale - grazie alla totalità di sensazioni trasmesse dall'esperienza stessa; basti riflettere sull'importanza della musica nel sottolineare il ritmo dell'azione e stimolare la visualizzazione. Al riguardo, si pensi all'enorme sforzo di visualizzazione fatto da Tolkien nel dare forma alle sue storie.
    Questi aspetti verranno esaminati durante questo seminario che avrà anche il valore anche di incontro preliminare per la preparazione di attività che coinvolgeranno gli studenti per omaggiare la ricorrenza dei 50 anni dalla morte.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza