Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mense scolastiche Chieti, dopo sentenza Tar decide il Comune

Mense scolastiche Chieti, dopo sentenza Tar decide il Comune

Prime tre ditte devono essere escluse per errori nell'offerta

CHIETI, 20 gennaio 2023, 21:00

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dovrà essere il Comune a decidere se procedere all'affidamento dell'appalto scorrendo la graduatoria esistente, oppure se annullare in via di autotutela l'intera procedura di gara e lo farà confrontandosi con l'Ufficio legale. È quanto hanno reso noto il sindaco di Chieti, Diego Ferrara, e gli assessori Enrico Raimondi e Teresa Giammarino, a proposito della sentenza con la quale il Tar ha escluso le prime tre ditte che hanno partecipato alla gara d'appalto per il servizio di refezione scolastica. Per sindaco e assessori i giudici amministrativi non hanno affatto annullato la gara, ma a fronte delle istanze presentate dai vari ricorrenti hanno rimesso la scelta in capo all'Amministrazione.
    "Nei fatti il Tar, accogliendo uno dei motivi di ricorso della Ladisa - dicono Ferrara, Raimondi e Giammarino - ha annullato l'aggiudicazione alla prima ditta risultata in graduatoria, Rti Consorzio Appalti Italia, e contemporaneamente ha accolto uno dei motivi di ricorso della Compass, terza ditta in graduatoria, affermando che anche la Ladisa va esclusa dalla gara, unitamente alla Compass e a Rti Consorzio Appalti. In sostanza, tutte e tre le ditte che si sono posizionate prima, seconda e terza, devono essere escluse per errori nell'offerta.
    Questo il quadro e su questo, insieme agli avvocati dell'Ente verificheremo qual è la scelta migliore da compiere - concludono - sia per continuare a garantire la mensa, che a fronte dell'ultima sentenza non verrà interrotto, ma soprattutto per evitare ulteriori contenziosi di cui non sarebbero certi i tempi e che andrebbe sicuramente a danno dell'utenza e del servizio stesso". Attualmente il servizio di refezione scolastica a Chieti è affidato alla Ladisa.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza