Coronavirus: ospedale Pescara in affanno,pazienti trasferiti

Tra ultimi casi accertati anche bambini, asintomatici e a casa

(ANSA) - PESCARA, 23 MAR - Nuovamente in affanno, a causa dei tanti ricoveri, come già accaduto negli ultimi giorni, l'ospedale di Pescara. Per tutto il giorno alcuni pazienti affetti da Covid-19 sono stati trasferiti tra gli ospedali di Chieti, Atri (Teramo) e L'Aquila. Nel capoluogo di regione, in particolare, è stato trasportato un paziente intubato.
    L'obiettivo dei trasferimenti è di mantenere sempre un minimo di capacità di ricovero, ma visto l'aumento dei casi, man mano che i posti letto si liberano vengono subito occupati. Si cerca di liberare posti anche attraverso le dimissioni di pazienti il cui quadro clinico è migliorato e che possono completare a casa la terapia. Dei 663 casi di coronavirus complessivamente accertati in Abruzzo, 370 fanno riferimento solo alla Asl di Pescara. Una quarantina i nuovi pazienti nelle ultime ore. Tra gli ultimi casi accertati ci sono anche dei bambini: sono pressoché asintomatici e sono a casa, con sorveglianza attiva da parte della Asl. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere



    Modifica consenso Cookie