I Musei Vaticani visti da 9 fotografi

Fino al primo luglio a Palazzo Reale 'In piena luce'

Redazione ANSA MILANO

MILANO - Nove voci di spicco della fotografia internazionale che raccontano l'unicità dei Musei Vaticani, con l'obiettivo di creare una nuova collezione fotografica legata al museo stesso. Da questo progetto è nata la mostra 'In piena luce. Nove fotografi interpretano i Musei Vaticani', che si apre domani a Palazzo Reale (fino all'1 luglio) e che anticipa e fa parte del programma di Milano Photo Week. La mostra è frutto di un progetto di sperimentazione unico nel suo genere: un luogo storico e simbolico come i Musei Vaticani è stato trasformato nell'oggetto - soggetto del lavoro creativo di un nucleo di fotografi diversi per ricerca, formazione e provenienza. Si tratta di Bill Armstrong, Peter Bialobrzeski, Antonio Biasiucci, Alain Fleischer, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Rinko Kawauchi, Martin Parr e Massimo Siragusa. Ognuno di loro ha operato in momenti diversi e su aspetti diversi del museo interpretando le sale, il flusso dei visitatori, l'architettura del museo, le opere esposte, i depositi. In una "sorta di reportage che apre al mondo le porte dei Musei Vaticani, mostrandoli nella loro complessità - ha spiegato Barbara Jatta direttrice dei Musei -. Un'operazione audace che testimonia la vitalità di un luogo unico e non privo di contraddizioni". Gli scatti "raccontano per immagini uno dei musei più conosciuti e significativi al mondo", ha concluso Filippo Del Corno, assessore alla Cultura del Comune di Milano, che ha promosso e prodotto la mostra insieme ai Musei Vaticani.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie