Grande musica nelle sale di Palazzo Colonna, al via con Grimaud

Collaborazione tra Domus Artium e il prezioso palazzo romano

Redazione ANSA ROMA

ROMA - La Sala Grande di Palazzo Colonna ospiterà i concerti di Domus Artium. E' stata annunciata una collaborazione tra il circuito internazionale di concerti ed eventi nelle dimore patrizie del Lazio e della Capitale, ideato da Barrett Wissman, e uno dei più preziosi ed imponenti palazzi privati storici di Roma (le cui origini risalgono addirittura al 1300) di proprietà della Famiglia Colonna da oltre otto secoli. Ad aprire la collaborazione è attesa Hélène Grimaud, una delle più affermate pianiste contemporanee di musica classica. Sarà proprio la splendida Galleria Colonna, 76 metri d'arte sontuosa, autentico gioiello del barocco romano, accanto a capolavori di eccellenza assoluta dei maggiori artisti italiani e stranieri tra il XV e il XVI secolo, tra cui Annibale Carracci, Guido Reni, Tintoretto, Guercino, Veronese, e molti altri, ad ospitare cinque concerti di altissimo profilo internazionale.
    Patrizia Piergiovanni, direttrice della Galleria, sottolinea: "Per la prima volta ospitiamo concerti accessibili al grande pubblico mediante l'acquisto di biglietti e non esclusivamente su inviti come è stato in passato. Questo permette di ridar vita a quella vocazione plurisecolare di accoglienza della cultura e dell'arte ospitando artisti contemporanei della grande musica internazionale e permettendo così al pubblico di vivere esperienze dal vivo di rara suggestione e bellezza in un contesto monumentale. Un connubio non certo frequente". Il primo sarà lunedì 14 marzo 2022 con Hélène Grimaud, mentre sabato 2 aprile stessa location per Luca Pisaroni in recital con alcune tra le più celebri arie d'opera. "La Sala Grande di Palazzo Colonna che ospiterà gli eventi è uno dei luoghi più maestosi e di alto valore artistico di Roma.
    Siamo contenti di riportare il pubblico ad ascoltare la grande musica dal vivo in un contesto d'eccezione come questo grazie alla collaborazione e alla lungimiranza del principe Prospero Colonna e della direttrice Patrizia Piergiovanni", afferma Barrett Wissman. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie