Groenlandia, sotto i ghiacci un fiume di 1000 chilometri

Trovati anche i resti di un antichissimo lago

Redazione ANSA

Sotto i ghiacci della Groenlandia potrebbe nascondersi un fiume lungo più di mille chilometri: a indicarlo sono alcune simulazioni elaborate dai ricercatori delle università di Hokkaido e Oslo. I risultati dello studio, pubblicati sulla rivista The Cryosphere, potrebbero contribuire a migliorare le previsioni sul futuro scioglimento dei ghiacci in risposta al cambiamento climatico.

La valle subglaciale, che si estende dal 'cuore' della Groenlandia fino al fiordo di Petermann lungo la costa settentrionale dell'isola, era già stata localizzata da precedenti osservazioni radar. Alcuni modelli matematici erano stati utilizzati per colmare le lacune dei dati delle rilevazioni e, secondo quei primi risultati, la valle sembrava essere segmentata, dunque non liberamente percorribile dall'acqua di fusione dei ghiacci.

I 'picchi' che interrompevano la sua continuità, però, erano presenti solo nei punti in cui era intervenuto il modello matematico, per cui i ricercatori di Hokkaido hanno pensato che potrebbero essere soltanto degli artefatti. Per chiarire la questione hanno effettuato diverse simulazioni, confrontando la dinamica dell'acqua in caso di valle segmentata e continua. "I risultati sono coerenti con la presenza di un lungo fiume subglaciale - spiega il ricercatore Christopher Chamber - ma rimangono molte incertezze. Per esempio, non sappiamo quanta acqua potrebbe scorrere nella valle e se sfocia nel fiordo o si ricongela, oppure se sfugge nel suo cammino lungo la valle".

La Groenlandia non smette dunque di stupire, anche dopo la recente scoperta di un antico lago descritto sulla rivista Earth and Planetary Science Letters dai ricercatori della Columbia University. Il bacino, chiamato 'Camp Century', è stato trovato grazie alle osservazioni aeree della missione IceBridge della Nasa: a lungo asciutto e riempito per secoli da sedimenti, avrebbe ospitato un lago di 7.100 chilometri quadrati, con circa 580 chilometri cubi di acqua forniti da una rete di almeno 18 antichi fiumi che correvano più a nord.

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA