Una macchia solare visibile a occhio nudo, è 4 volte la Terra

Ma è da osservare usando filtri per evitare danni permanenti

Redazione ANSA

Comparsa pochi giorni fa nella fascia equatoriale del Sole una delle più grandi macchie solari degli ultimi decenni. Ha un diametro di circa 4 volte il nostro pianeta ma è 3 volte più piccola di dell’enorme macchia visibile nel 2014 che aveva dimensioni paragonabili a Giove. “E’ così grande che è possibile osservarla ad occhio nudo ma se e solo se lo si fa utilizzando appositi filtri o occhiali protettivi appositamente certificati”, ha precisato Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope. “Senza dispositivi certificati oppure con strumenti artigianali – ha aggiunto Masi – si rischia seriamente di avere danni irreversibili alla retina, fino anche alla cecità. E’ importante prestare molta attenzione”Le macchie solari sono delle aree della superficie del Sole che appaiono più scure perché si trovano a una temperatura più bassa rispetto alla zona limitrofa (un paio di migliaio di gradi in meno). A provocarle sono i movimenti dei campi magnetici sotto la superficie e sono fenomeni strettamente connessi ai periodici cicli di attività magnetica del Sole. Seguendo questi cicli, l’attività solare si sta intensificando proprio in questi anni e il picco è previsto intorno al 2025. Secondo l’Amministrazione Nazionale per gli Oceani e l’Atmosfera (Noaa) statunitense la nuova enorme macchia solare ha il 15% di possibilità che generi nelle prossime 24 ore un brillamento di classe X, la categoria più intensa di eruzioni di materiali solari che occasionalmente possono anche colpire la Terra provocando tempeste geomagnetiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA