Pronti i satelliti per il lancio inaugurale di Vega C

Verifiche superate per il satellite Lares negli stabilimenti OHB

Redazione ANSA

I 'passeggeri' del primo lancio del nuovo lanciatore europeo Vega C si preparano alla partenza: il satellite Lares2 e i 6 piccoli Cubesat hanno superato le ultime verifiche negli stabilimenti di OHB Italia a Milano e sono pronti per essere trasportati nel Centro spaziale europeo di Kourou, in Guyana Francese, da dove il lancio è previsto da un razzo Vega C realizzato da Avio e il cui debutto è previsto a maggio 2022.

Realizzato sotto la guida e il coordinamento dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Lares2 (di LAser RElativity Satellite 2) è una sfera di nickel ad alta densità, pesante 300 chili, sulla quale sono installati 303 speciali specchi, chiamati retroriflettori Ccr.

Il satellite è stato concepito e progettato dal gruppo scientifico di Centro Fermi e Sapienza Università di Roma e realizzato dall'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) con l'obiettivo di mettere alla prova alcuni aspetti della teoria della relatività.

Le verifiche realizzate in questi giorni hanno dato il via libera al trasferimento verso Kourou del satellite e dei 6 cubesat selezionati dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e realizzati da enti di ricerca europei, tra cui tre italiani: Astrobio e Greencube, realizzati rispettivamente da Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e Sapienza Università di Roma, e Alpha di ArcaDynamics.

I 7 satelliti che sono integrati all'interno del Sistema Lares2 sviluppato da OHB Italia saranno i primi passeggeri del nuovo lanciatore europeo, che viene realizzato negli stabilimenti Avio di Colleferro, e durante il lancio saranno anche utilizzati per monitorare le sollecitazioni prodotte dal razzo.
Lares2 è un'evoluzione del Lares che 10 anni fa era srìtato messo in orbita con il primo lancio di Vega.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA