Bernini, ‘impegno del Governo ad aiutare la ricerca’

Cattaneo, 'Ebri abbia accesso a fondi pubblici'

Redazione ANSA

‘C’è da parte del Governo tutto l’impegno ad aiutare la ricerca” e di “darle tutti i mezzi possibili”: lo ha detto il ministro per l’Università e la ricerca, Anna Maria Bernini, in apertura del convegno organizzato in Senato a dieci anni dalla morte del Nobel Rita Levi Montalcini, dall’Istituto europeo per le ricerche sul cervello (Ebri) e dall’Accademia dei XL, per iniziativa della senatrice Elena Cattaneo. Rivolgendosi al Nobel Parisi e citando le sue recenti dichiarazioni sui finanziamnenti per la ricerca, Bernini ha detto: “mi impegno ad aiutare la ricerca e certamente il governo lo farà”.

La possibilità di accedere ai bandi per i finanziamenti pubblici per la ricerca anche per l’Istituto Europeo per le ricerche sul cervello (Ebri), voluto dal Nobel Rita Levi Montalcini: è quanto ha chiesto il presidente della Fondazione Ebri, Antonino Cattaneo, nel convegno al Senato sui dieci anni dalla morte di Levi Montalcini, organizzato da Ebri e Accademia dei XL su iniziative della senatrice Elena Cattaneo.
“L’Italia ha bisogno della ricerca per crescere e per essere competitiva”, ha detto Antonino Cattaneo. “Ricordiamo ai nostri decisori quanto la ricerca pubblica sia importante, anche con modelli organizzativi nuovi”. In particolare, per quanto riguarda l’Ebri, “nonostante i nostri ricercatori lavorino su temi con un forte impatto sulla società, come Alzheimer, malattie neurodegenerative e malattie rare, ma è una fondazione privata e come tale non può accedere ai bandi pubblici per la ricerca”. Di conseguenza, ha aggiunto, “chiediamo accesso alla competizione, con la possibilità di partecipare ai bandi anche in Italia, così come i nostri ricercatori partecipano a , bandi europei e internazionali”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA