Covid: Sebastiani (Cnr), in Europa una situazione instabile

'Vaccinazione non sufficiente a mantenere l'incidenza bassa'

Redazione ANSA

Sei Paesi europei hanno superato il massimo dell'incidenza, altri tre lo hanno probabilmente raggiunto, mentre in sette l'epidemia sta accelerando: la situazione dell'epidemia di Covid-19 in Europa "è instabile e la vaccinazione in questa fase non è sufficiente a mantenere l'incidenza bassa, come si dovrebbe fare per minimizzare il rischio di nuove pericolose varianti", osserva il matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo "Mauro Picone" del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).

"Dopo Lussemburgo, Russia, Regno Unito, Olanda, Repubblica Ceca, Portogallo e Islanda, da pochi giorni sembra aver superato il massimo anche la Spagna", rileva il matematico. La Grecia è invece costante sul massimo, in attesa della discesa". Sul picco è anche l'Italia mentre la Francia sembra averlo raggiunto, ma per la conferma bisogna attendere i prossimi giorni. Sempre in Europa la crescita accelera in Albania, Bulgaria, Estonia, Serbia, Macedonia, Norvegia e Finlandia. Dopo un primo picco tre settimane fa, la Danimarca ha avuto una discesa della curva epidemica e poi un nuovo picco.

Un fenomeno analogo a quello della Danimarca, prosegue Sebastiani, si osserva negli Stati Uniti, dove la crescita è in fase esponenziale con tempo di raddoppio degli incrementi di 9 giorni circa e un'incidenza di 165 casi su 100.000 abitanti.

Ancora alti i numeri dell'incidenza settimanale in Europa, che vede valori superiori a 200 casi per 100.000 abitanti in Gran Bretagna (283), Spagna (231) e Islanda (215) e valori compresi fra 100 e 200 in Francia (197), Irlanda (183), Portogallo (175), Grecia (171), Turchia (161), Olanda (154), Montenegro (136), Russia (110), Danimarca (103), Belgio (100).
Si rilevano valori compresi fra 50 e 100 in Estonia (80), Lussemburgo (72), Finlandia e Lituania (71), Bielorussia (68), Svizzera (60) e Italia (59). Sono infine inferiori a 50 i valori rilevati in Norvegia (37), Austria (34), Slovenia (27), Croazia (25), Serbia (24), Svezia (23), Kosovo e Germania (22), Moldavia e Bulgaria (21), Lettonia (20), Ucraina (19), Macedonia (17), Repubblica Ceca (11), Bosnia e Albania (8), Slovacchia (6 ), Romania (5), Ungheria (4) e Polonia (2).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA