Turchia

L'Albo d'oro
  • 1960
  • 1964
  • 1968
  • 1972
  • 1976
  • 1980
  • 1984
  • 1988
  • 1992
  • 1996
  • 2000
  • 2004
  • 2008
  • 2012
Turchia (foto: Ansa)

Turchia

Una mina vagante in mano all'Imperatore

La Turchia ha compiuto un vero miracolo sportivo, approdando alla fase finale degli Europei in Francia grazie a un gol di SelcukInan (Galatasaray) realizzato all'89' del match contro la già qualificata Islanda, ma non solo: giocando in 10 contro 11. Inoltre ha approfittato del successo conquistato dal Kazakistan sul campo della Nazionale lettone.
I turchi sono passati alla fase finale dell'Europeo come migliori terzi e lo hanno fatto a spese dell'Ungheria. Con questi risultati, la Lettonia è diventata ultima in classifica del girone e, per effetto del regolamento, la Turchia ha potuto 'scartare' solo due punti, non i sei conquistati contro il Kazakistan. Una qualificazione emozionante, all'ultimo respiro, che ha tenuto in ansia fino alla fine tutti i tifosi, ma alla fine ha regalato una gioia immensa. La Turchia ha festeggiato la qualificazione come se avesse vinto un Mondiale, le strade di Istanbul si sono riempite di tifosi che inneggiavano alla squadra che aveva saltato la fase finale dell'edizione 2012 della competizione continentale. La Turchia ha così potuto festeggiare la quarta partecipazione alla fase finale degli Europei, dopo quelle del 1996 in Inghilterra, del 2000 in Olanda e Belgio e del 2008 in Austria e Svizzera, che è culminata con il terzo posto (per effetto della sconfitta contro la Germania in semifinale). La squadra selezionata da FatihTerim, al terzo incarico sulla panchina della Nazionale dal 2013, in Francia sarà una specie di mina vagante, contro la quale ci sarà tutto da perdere e poco da guadagnare per gli avversari.
'L'imperatore', come viene soprannominato l'ex allenatore di Fiorentina e Milan, ha già fatto le proprie scelte: per gli Europei gli restano solo pochi dubbi e numerose certezze. Il portiere e la prima punta sembrano già designati ma, negli altri reparti, spiccano varie alternative: OmerToprak, Semih Kaya e Ismail Koybasi possono ancora guadagnarsi un posto nella difesa della squadra per Euro 2016; OguzhanOzyakup e MehmetTopal potrebbero conquistarlo nel settore centrale del campo, dove si vincono e si perdono le partite.
Il modulo sul quale fa affidamento Terim è il 4-2-3-1, con Volkan Babacan a difesa della porta, alle spalle (da destra verso sinistra) di GokhanGonul, Serdar Aziz, Hakan Balta, CanerErkin. Sulla mediana dovrebbero agire SelcukInan e OzanTufan, davanti a loro HakanCalhanoglu, Yunus Malli e il fortissimo Arda Turan, stella del Barcellona, ma con un passato nell'Atletico Madrid di Diego Simeone, che lo ha trasformato in esterno eclettico. Unica punta, Burak Yilmaz, da poco passato al BeijingGuoan, per rispondere al fascino dei dollari. Dopo 105 presenze e 65 reti nelle file del Galatasaray, Yilmaz, a 31 anni, ha deciso di provare una nuova esperienza. E' approdato in Cina, in un campionato senza storia, ma dall'alto di un contratto quadriennale da 8 milioni a stagione. Una bella consolazione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA