Renault Captur E-TECH, plug in più accessibile del mercato

Parte sempre in elettrico, autonomia fino a 65 km

Redazione ANSA FABRO

L'ibrido plug-in rappresenta la mobilità virtuosa più accessibile e alla portata di tutti, sia per praticità di utilizzo che per il portafogli, anche grazie agli incentivi statali. Basti pensare che dall'inizio dell'anno ad oggi, la doppia alimentazione benzina-elettrica in Italia ha registrato un incremento del 63%, ma se passiamo alla 'nicchia' specifica del plug-in il rialzo raggiunge addirittura il 210%.


Cifre importanti che hanno consentito alle alimentazioni elettrificate di passare, in un solo anno, da una quota del 6% ad una del 15%. La proposta ibrida di Renault approda su Captur, modello che fino all'anno scorso deteneva il primato in Italia di B-suv straniero pi venduto. Compatto e cittadino, il nuovo Captur arriva sul mercato con la tecnologia E-TECH plug-in hybrid, frutto del lavoro certosino che ha combinato l'esperienza decennale nel campo dell'elettrico con la piccola Zoe, e quella più che quarantennale della Formula 1 (sono oltre 150 i brevetti depositati dagli ingegneri della Losanga). Non solo tecnologia di ultima generazione, ma tutto ad un prezzo più che accessibile, il più contenuto della sua categoria: 32.950 euro, il prezzo d'ingresso per la versione Intens, con la possibilità di usufruire degli incentivi statali (2.500 euro o 4.500 euro in caso di rottamazione, esclusi i bonus a livello regionale). Il sistema è stato pensato e sviluppato per la modalità elettrica, grazie anche alla CMF-B, nuova piattaforma modulare che è stata progettata fin dall'inizio per essere elettrificata.

La tecnologia E-TECH di nuovo Captur plug-in hybrid permette di ottimizzare al meglio l'energia nelle fasi di decelerazione e frenata. Il sistema lavora autonomamente senza necessità di supporto effettuando la rigenerazione della batteria in fase di decelerazione: quando il conducente solleva il piede dal pedale dell'acceleratore e la leva del cambio è posizionata su Drive, il motore elettrico principale funge da generatore e recupera l'energia cinetica prodotta dalla decelerazione per trasformarla in energia elettrica e rimandarla alla batteria. La frenata rigenerativa funziona in modo che quando il conducente schiaccia il pedale del freno il motore elettrico contribuisce alla frenata e può recuperare l'energia in eccedenza per rimandarla alla batteria, entro i limiti di stoccaggio di quest'ultima.

Sviluppata e brevettata dall'ingegneria Renault, la motorizzazione plug-in del B-Suv deriva da quella della concept car Eolab, svelata dalla casa francese in occasione del salone di Parigi 2014. L'architettura del gruppo motopropulsore prevededue motori elettrici- un "e-Motor" per la trazione puramente elettrica e uno starter ad alta tensione di tipo HSG (High-Voltage Starter Generator)- una batteria agli ioni di litio da 9,8 kWh e la trasmissione Multi-mode con innesto a denti priva di frizione associata ad un motore benzina da 1,6 litri di nuova generazione, appositamente rivisitato per l'occasione.

Il motore elettrico principale e-Motor, sviluppa 49 KW (68cv) a 205 Nm e fornisce trazione alle ruote muovendo la vettura.

L'HSG è il secondo motore elettrico e funziona prima di tutto da sincronizzatore. Il motore termico è un 1.6 benzina aspirato di nuova generazione completamente riprogettato con tecnologie innovative come il doppio iniettore, bore spray coating, filtro antiparticolato ed è omologato euro 6dfull.

Nuovo Captur E-TECH plug-in hybrid parte sempre in elettrico, "pensa" sempre in elettrico e beneficia della spinta immediata della motorizzazione elettrica. Il motore termico, quindi, svolge solo funzioni semplici: offre supporto al motore elettrico nei momenti di accelerazione più forti, produce energia elettrica per la batteria e, girando solo nelle curve di coppia migliori e più efficienti (2000-4000 giri) offre il rendimento migliore possibile.

La motorizzazione 160 cv e la batteria a grande capacità di cui è dotata, offrono un'autonomia che gli consente di circolare in modalità full electric per 50 chilometri fino a 135 km/h in ciclo misto (WLTP) e fino a 65 chilometri in ciclo urbano.

È possibile ricaricare la batteria della vettura collegandola alla rete, con tempi di ricarica da 3 a 5 ore, a seconda del tipo di presa, ivi comprese quelle per uso domestico e con una potenza di ricarica massima di 3,7 KW.

Quando la batteria è scarica, l'auto funziona come un modello E-TECH full hybrid, con tutti i vantaggi di questa motorizzazione.

Un'altra funzione denominata E-Save, a sua volta accessibile da Multi-Sense, limita l'utilizzo del motore elettrico e privilegia il motore termico per poter mantenere la riserva di ricarica.

All'interno, l'abitabilità per i passeggeri non cambia, il comfort è assicurato da una silenziosità dell'abitacolo che non ha paragoni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie