Mini Paddy Hopkirk, celebra storica vittoria a Monte Carlo

Tributo all'impresa del pilota nordirlandese al rally nel 1964

Redazione ANSA MILANO

 Un modello speciale in onore del primo trionfo di Mini al leggendario Rally di Monte Carlo. La versione esclusiva in questione prende il nome di Mini Paddy Hopkirk ed è dedicata alla storica vittoria del pilota Patrick 'Paddy' Hopkirk sulle strade del Principato di Monaco nel 1964.

L'obiettivo del modello che riporta il numero 37 sulla fiancata della Mini, è quello di celebrare a 56 anni di distanza, il trionfo ottenuto dalla piccola Mini Cooper S che ottenne la prima di tre vittorie complessive al leggendario Rally di Monte Carlo. Alla guida della piccola vettura britannica con il suo copilota inglese Henry Liddon, Hopkirk ha avuto la meglio su avversari che potevano godere di un motore dalla maggiore potenza. La formula dell'handicap in vigore all'epoca voleva che le differenze di peso e rendimento fossero compensate in una certa misura e la vittoria a sorpresa a Monte Carlo ha reso Paddy Hopkirk il pilota di rally più famoso del Regno Unito nel corso di una notte. Allo stesso tempo, la Mini classica è passata da auto cittadina a leggenda delle corse automobilistiche.I compagni di squadra finlandesi di Hopkirk, Timo Mäkinen e Rauno Aaltonen, hanno collezionato altre due vittorie nel 1965 e nel 1967.

La Mini pensata in onore dello storico risultato e del pilota che l'ha permesso, è caratterizzata da un design esclusivo e da un equipaggiamento pensato appositamente per celebrare uno dei risultati più ricordati nella storia delle corse automobilistiche internazionali. Un inconfondibile ricordo del colpo di stato di Hopkirk a bordo della Mini classica è il numero 37 dell'auto vincente, che è raffigurato in forma stilizzata sulle portiere del pilota e del passeggero. La vernice esterna richiama quella della Mini vincitrice del rally, con cerchi in lega leggera John Cooper Works da 17 pollici nel design Track Spoke Black o cerchi forgiati in lega leggera John Cooper Works da 18 pollici in Design opaco Cross Spoke Jet Black. Il telaio e il rinforzo orizzontale della griglia del radiatore sono rifiniti in nero lucido, così come gli inserti per le prese d'aria inferiori, l'apertura nel cofano, le maniglie delle porte, lo sportello del serbatoio del carburante, la maniglia del portellone, i loghi Mini anteriori e posteriori, oltre alle cornici per i fari e le luci posteriori. La firma di Hopkirk appare anche sulla modanatura decorativa sul lato passeggero. Un'altra caratteristica esclusiva del design sono i sottoporta Mini LED con il nome 'Paddy Hopkirk'. Come il famoso numero di partenza e il potente motore, la carrozzeria in Chili Red e il tetto bianco del modello in edizione si ispirano al modello storico. La versione speciale sarà disponibile da ottobre 2020 per modelli selezionati come Mini Cooper S 3 porte, Cooper S 5 porte e per la più 'cattiva' John Cooper Works. Il modello in edizione combina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie