Unipol, rc auto familiare è una riforma populista che penalizza i poveri

Cimbri, "chi ha 3-4 veicoli invece ne beneficerà"

Redazione ANSA

L'rc auto familiare è "una normativa di carattere populista" che "produrrà degli effetti iniqui" in quanto "penalizzerà le famiglie meno abbienti che magari hanno un solo veicolo mentre le più abbienti, che hanno 3 o 4 veicoli, beneficeranno" di una riforma che presenta "aspetti non meritocratici". Lo ha detto l'ad di Unipol, Carlo Cimbri, in conference call con gli analisti. "Le compagnie aumenteranno i prezzi e rivedranno le componenti tariffarie per far sì che questa operazione sia un gioco a somma zero", ha aggiunto.

La riforma dell'Rc auto, ha detto Cimbri, "è una norma che produrrà degli effetti iniqui nel senso che non ho bisogno di ricordare quanto sia slegata da criteri tecnici e quindi meritocratici ma sia una normativa di carattere populista che l'effetto che produrrà sarà di penalizzare le famiglie meno abbienti che magari hanno un solo veicoli" a vantaggio delle "più abbienti che hanno 3 o 4 veicoli". "Quindi chi beneficerà di questi aspetti non meritocratici è chi ha tante auto nel garage" mentre "chi pagherà questo sconto non dovuto a chi possiede tante auto è chi ne possiede una sola perché le compagnie aumenteranno i prezzi e rivedranno le componenti tariffarie per far sì che questa operazione sia un gioco a somma zero". "Pagherà un pochino di più chi ha una sola macchina e ne beneficeranno i più abbienti e chi di macchine ne ha tante". "Effetti sui nostri conti", ha detto Cimbri agli analisti, "ne stimiamo zero"

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie