Ford ai sindacati, 1,15 mld euro di investimenti in Canada

Lo stabilimento di Oakville (Ontario) dovrebbe produrre solo EV

Redazione ANSA ROMA

Ford ha annunciato investimenti per 1,8 miliardi di dollari canadesi (pari a 1,15 miliardi di euro) in Canada, una parte dei quali dovrebbe servire per avviare nel suo stabilimento di Oakville (Ontario) la produzione di auto elettriche entro il 2025. La notizia arriva da fonti sindacali perché il finanziamento fa parte di una convenzione con il sindacato Unifor e prevede anche aggiornamenti negli altri due stabilimenti canadesi di Windsor.

Come specificato da Jerry Dias, presidente di Unifor, in una intervista alla CBC una parte dell'accordo prevede la produzione da parte di Ford di 5 modelli elettrici nello stabilimento. I lavori per la conversione dell'impianto dovrebbero iniziare nel 2024 e il primo di questi modelli elettrici dovrebbe quindi uscire dalle linee nel 2025, con il completamento della gamma BEV entro il 2028. Il sindacato afferma di essersi assicurato anche l'assemblaggio delle batterie che serviranno per questi veicoli.

Dias ha anche parlato di un 'impegno decennale', anche se Ford ha finora annunciato solo un accordo triennale con i suoi dipendenti. Nonostante la prevista conversione dello stabilimento, Ford non si è impegnata esclusivamente per le auto elettriche a batteria in Canada e sta anche introducendo un nuovo programma di motori nei due stabilimenti di Windsor.

Lo stabilimento di Oakville è stato inaugurato nel 1953 ed è stato modernizzato l'ultima volta nel 2013 al costo di circa 700 milioni di dollari canadesi (450 milioni di euro). Fino al 2019 vi venivano prodotti i suv Lincoln MKT e Ford Flex per il mercato nordamericano,. Attualmente la fabbricazione riguarda il suv Ford Edge (anche per l'Europa) e il suv full size Lincoln Nautilus. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie